Collegamenti hardware particolari


Collegamenti hardware particolari spettacolari! Come e dove te lo metto il collegamento?

Fino al giorno d’oggi siamo andati tutti dietro al solito standard, il cdj professionale più usato dai djs, guardando un po’ male la nicchia. Oggi le cose si sono ampliate e mentre il cdj sta iniziando a perdere colpi finalmente il giradischi sta iniziando la rimonta. Ma questo non significa un ritorno al passato, ma bensì, l’aumento dell’hardware dalle funzioni più disparate, sia che aggiungono funzioni ad un giradischi, sia che ne emulano il suo funzionamento.
Il giradischi ha apportato attorno ad esso un mondo tutto legato alla tecnologia audio-informatica che ha scatenato una vasta produzione di altri prodotti dalle utilità più disparate, che adesso non ruotano più attorno ad un giradischi (ironia della sorte), ma al cuore di tutto il setup, ovvero il software.
Il software oggi può essere installato anche su un telefonino e non più su un computer, può emulare suoni, campioni di suoni o parti di canzoni a nostro piacimento, da qui la nascita dei pad che possono anche emulare una batteria.
Ci pensi? Prima una batteria per portarla ingiro dovevi passare ore a smontarla, ore a montarla e ore a calibrarla, oggi la puoi avere in tasca!

Chiudendo questo patetico discorso su cose in cui non ci voleva la mia illuminazione per fartelo notare, continuiamo con l’argomento preso in esame, ovvero il collegamento hardware e alcuni tipi di controller diciamo particolari o comunque fuori dagli schemi.
Oggi grazie alla vasta produzione di hardware come spiegavo prima, si ha la possibilità di scegliere in base alle proprie esigenze, ma spesso si sceglie in base alla tendenza, “perché dicono che funziona” o “perché si”.

Schermata 2015-03-19 alle 16.10.39 scheda audio collegamento hardware
interfaccia audio inclusa collegamenti hardware particolari

La prima differenza da notare su una scelta di un hardware è la presenza di una scheda audio integrata, spesso questo fattore non viene preso in considerazione, viene dato per scontato o per alcuni motivi non viene valutato, invece è il primo passo da affrontare.
Per vedere se un hardware dispone di una scheda audio integrata, è necessario consultare bene le caratteristiche, visionando anche il sito del produttore se è disponibile nella sezione delle specifiche, successivamente è importante vedere il tipo di connessioni si digitali che analogiche, e per ultimo se è compatibile con il tuo software.

Vediamo qualche hardware ingannevole da collegamenti hardware particolari:

otus eks controller hardware midiOtus Eks – Porta usb, e alcune uscite rca non si capisce una mazza! Come si collega? Questo controller ha una scheda audio integrata, e dispone di due coppie di uscite rca, ovvero può controllare tramite switch e mixer interno entrambi i decks del software, ogni uscita va collegata al canale del mixer, mentre l’usb va collegato al computer, inoltre se il tuo mixer dispone di ingressi digitali, basta collegare solo il connettore digital al mixer.

numark v7 controller hardwareNumark V7 – Ottimo cdj! Peccato che non legge ne cd ne pentente usb! Questo è un midi tabletop con scheda audio integrata, che ha tutte le caratteristiche di un cdj con piatto motorizzato, può anch’esso emulare due deck del software tramite switch ma non ha mixer interno. Può essere collegato in modalità link con un altro elemento. Va collegato come il punto precedente, e in più si ha la possibilità di effettuare il link collegando un cavo ethernet ad un altra unità o ad un hub.

controller hardware firewire Stanton scs.1d – Questo piatto trae molto in inganno. E’ un piatto motorizzato senza scheda audio interna, ciò significa che non può essere collegato ad un mixer analogico, inoltre ha una connessione firewire, ciò significa che va collegato al computer solo tramite connessione firewire.

hardware traktor kontrol f1Traktor Kontrol F1 – Questo hardware controlla un singolo deck nonostante può essere “switchato” sugli altri decks, non ha una scheda audio integrata, non ha una funzionalità link, ha solo una porta usb da collegare al computer, nel caso si voglia lineare questo hardware, è possibile usare un hub.

controller hardware allen & heath k1Allen & Heath Xone: K1 – Questo hardware controlla 4 deck, ma non ha una scheda audio interna, può essere linciato con altri prodotti compatibili X:link la porta usb invece va collegata al computer.

allen & heath xone k2 controller hardwareAllen & Heath Xone: K2 – Questo hardware controlla 4 deck, ha una scheda audio interna e la funzione link, va collegato al computer tramite porta usb, ma fai attenzione perché le uscite rca di questa interfaccia sono solo una coppia di rca e le cuffie, quindi in modalità “external mixer” lo collegherai al mixer tramite uscite output al canale 2 e tramite un cavo minijack/rca al canale 1 del mixer potendo controllare solo due canali. In caso contrario l’uscita dell’hardware sarà quella Master.

mixer mixi stanton scs 1mStanton scs. 1m – Sempre più difficile. Il mixer è interamente digitale quindi non accetta ingressi analogici, eccetto uno solo rca che non viene comandato dai deck, ma solo come aux, e un microfono, le uscite sono di tipo jack bilanciate. La connessione al computer va fatto solo tramite porta firewire che consente di comandare tutti i 4 decks e consentono anche il linkaggio con gli altri dispositivi compatibili. Le funzioni rimanenti non sono di competenza di questo articolo.

Per quanto riguarda i collegamenti ho evitato di ripetere nuovamente le procedure, il che significa che devi consultare questo articolo per avere maggiori informazioni in merito.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Cosa deve fare un dj per essere reputato figo e popolare? (SOLO DONNE)

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.