Come collegare un giradischi al mixer


Come collegare un giradischi ad un mixer

Pannello posteriori giradischi su dove collegare i cavi rca

I Giradischi di nuova manifattura hanno gli ingressi RCA come i normali Cdj, il cavo da usare è il classico rca/rca maschio / maschio da introdurre nei connettori e da portare al mixer

Il giradischi a livello di cablaggio viene concepito come una qualsiasi fonte audio da collegare ad un mixer dove come spiegato in questo articolo, presenta determinate accortezze.
L’uscita di un giradischi è caratterizzata da un attacco RCA, che alcuni hanno sottoforma di cavo che esce direttamente dal telaio, mentre altri, solitamente quelli più moderni hanno come nel caso dei lettori cdj gli incassi di tipo RCA femmina nel telaio, e quindi per prima cosa dovrai procurarti un cavo RCA maschio / maschio, il classico cavo che serve per collegare un dispositivo audio per dj ad un mixer.

1. Collega il cavo RCA che esce dal giradischi agli attacchi illustrati, simili a quelli del mixer stesso con il cavo rca/rca.
2. Imposta se presente il tasto illustrato in modalità phono in questo caso alzandono.
3. Molti giradischi hanno un filo contrassegnato come GND o Ground che non è altro che la massa. Questa va collegata nell’apposita sede, dove va svitata, agganciata la forcina, e riavvitata, per impedire di sentire il rumore di sottofondo.

Il collegamento che parte dal giradischi, ovvero l’uscita del cavo rca, va collegato al mixer nella parte phono. Nota bene, viceversa, se esiste un selettore phono/line sul pannello anteriore del mixer, esisterà sicuramente un pulsante sul posteriore del mixer, spesso questa informazione potrebbe esserti utile.
Cerca nel pannello posteriore dove vi sono gli incassi rca relativi al canale, se hai un mixer a due canali avrai solo ch1 e ch2, quindi cerca nella parte posteriore del mixer, il quadrante contrassegnato come ch1 per collegare il primo giradischi, successivamente dovrai rilevare gli attacchi rca contrassegnati come PHONO e collegarli ad esso. Non ti resta che controllare se esiste un pulsante del tipo line o phono, e se esiste premerlo o comunque impostarlo in modalità phono, spesso, se esiste questo pulsante, sul pannello anteriore del mixer avrai un selettore relativo al canale in cui hai collegato il giradischi, che indica la possibilità di selezionare phono o line, quindi dovrai a sua volta impostarlo anche in questo caso verso phono. Questo selettore non è altro che uno switch, praticamente se hai la possibilità di collegare sullo stesso canale più entrate del tipo line o phono, premendo questo selettore avarai la possibilità di attivarne una soltanto, se noti le entrate del pannello posteriore sono soltanto due coppie di rca, una dedicata ad una linea del tipo Cd, mentre l’altra dedicata ad un entrata di tipo phono o line, il selettore del pannello posteriore ti premette di scegliere il tipo di il tipo di linea (phono o line) per il secondo ingresso, mentre quello del pannello anteriore ti permette di selezionare la prima linea che è sicuramente del tipo line, o la seconda che sara del tipo phono o line in base a come hai selezionato dal pannello posteriore, in definitiva le entrate puoi attaccarle entrambi, ma solo il relativo selettore del pannello anteriore ti permette di scegliere quale linea attivare e farla controllare dai comandi (volume, bassi, alti ecc…) del pannello anteriore.
Adesso il giradischi è collegato al mixer, non ti resta che collegarne un secondo e accendere il tutto.

Perché collegare ad un ingresso phono?

Questo è molto importante da capire in quanto potresti risolvere parecchi problemi in futuro.
La puntina di un giradischi ha un potenziale elettrico decisamente basso, in genere sui 150mV (millivolt) che fa sentire il segnale con un impedenza bassissima, al contrario di un apparecchio comunque digitale che ha un potenziale di 750mV, quindi per portare a parità di guadagno la potenza di un giradischi con quella di un apparecchio digitale, è necessario pre-amplificare il segnale portandolo quindi sulle 750mV.
Se provi a collegare un apparecchio digitale ad un entrata phono, sentirai il segnale distorto anche con il gain al minimo, in quanto l’entrata essendo ulteriormente amplificata e adattata al segnale della puntina, riceverà un segnale maggiormente amplificato.

Cosa fare se il giradischi non si sente.

Se hai collegato il tuo giradischi come descritto sopra, hai appoggiato la puntina sul disco, ma non senti niente, allora devi fare alcune prove per vedere dove sta il problema:

  • Per prima cosa controlla se la puntina emette il suono, quindi avvicina l’orecchio alla puntina che legge il disco e ascolta, dovresti sentire la musica, se non senti nulla, sposta la puntina più in avanti, o gira il disco;
  • Controlla se arriva il segnale al mixer, se il mixer ha uno spettrometro (ovvero le lucette che si accendono in base alla potenza del segnale) controlla se si muovono queste luci che segnalano la potenza sonora, ovviamente a volume alzato, magari provando ad alzare lentamente il gain, se non si muovono, non arriva il segnale o è sbagliato qualche collegamento, fai altre prove, continua. Se non hai uno spettrometro, devi controllare ad orecchio, alzando a poco a poco il volume master del mixer e ribassandolo quando farai un altra prova;
  • Se lo spettrometro non si muove, devi controllare i tasti phono line e impostarli come spiegato sopra, ovvero tutti e due a phono, per sicurezza visto che il tasto posteriore del mixer phono è ambiguo, prova a premerlo, se non succede nulla, ripremilo portandolo allo stato originale;
  • Se non succede nulla, devi procurarti un altra fonte audio, tipo un telefonino o un lettore mp3 o anche un notebook, basta che emette della musica, e collegarlo al mixer con un cavo jack(3.5) maschio / rca maschio che trovi in un qualsiasi negozio di elettronica, e collegarlo al mixer, se non sai come fare, leggi questo articolo.
    Una volta collegato al mixer, dovrai abbassare tutti i volumi del canale, e farlo partire. Alza prima il gain e portalo a metà, se lo spettrometro impazzisce significa che gli interruttori sono collegati bene e che il mixer funziona, altrimenti, prova ad alzare piano piano il gain e magari il volume, se si alza o si sente, devi controllare gli interruttori, se non fa nulla potrebbe essere il mixer, concentrati su questo punto;
  • Controlla quindi il canale, e collega la tua fonte al phono dell’altro canale facendo di nuovo le prove dei punti precedenti, se vedi che funziona, copia le impostazioni di quel canale funzionante all’altro canale e riprova;
  • Se non vedi nessun funzionamento, collega il giradischi al canale in cui la tua fonte audio funzionava di sicuro, se funziona, il problema sta sul canale del mixer, se non funziona, il problema sarà relativo al tuo giradischi;
  • Ultima prova, collega l’altro giradischi, ovvero quello con cui non hai fatto le prove, quindi collegalo all’altro canale del mixer e rifai le prove descritte sopra, se non si sente nulla, il canale del mixer è il problema, concentrati su questo punto, se non si sente nulla nemmeno al canale in cui avevi collegato prima allora il problema sta sul mixer, ovviamente dovrai appurare che con un altra fonte audio non funziona ugualmente, come spiegato sopra, se invece funziona tutto regolarmente, devi controllare l’altro giradischi;
  • Ultimo accorgimento, se hai la possibilità di cambiare il cavo rca del giradischi che non funziona, sarebbe l’ideale.

Collegare un giradischi non è un operazione difficile, il difficile è farlo suonare le prime volte, gli intoppi ci sono sempre e ci saranno sempre, più cresci più gli intoppi saranno grandi. Ovviamente questo articolo elenca un collegamento base, quello primario, successivamente andremo ad analizzare i collegamenti più complessi e quelli usati nel DVS (Digital Vynil System).
Se le cose non funzionano, l’importante è non andare in panico, spesso potrebbe essere una stupidaggine, anche un cavo che non fa contatto, o collegato a cazzo di cane, per questo prima di diventare grandi ed esperti bisogna avere tante cose che non funzionano 😉

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Quanto dura solitamente un passaggio tra una canzone all'altra

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.