Creare un effetto shutdown con Audition


Shutdown come transizione nei tuoi mixati

effetto shutdown

Un metodo molto furbo per passare da una canzone all’altra è lo shutdown spiegato anche nelle tecniche di mixaggio eseguito dal vivo, in questo caso si chiama stop&start.
Per quanto rigurada l’audio editing non cambia nulla, la tecnica è analoga a quella dal vivo.
Lo shutdown viene usato per passare da un brano all’altro quando la differenza di battuta è rilevante oppure quando si cambia proprio genere, oppure si vuole tagliare nettamente la canzone, lo shutdown consiste nel far fermare progressivamente o anche di botto la canzone in ascolto come se avessi premuto il tasto stop di un giradischi e far partire a tempo la canzone in preascolto.
Nativamente veniva usato un effetto dal nome Turntable Shutdown ovvero l’effetto che si ha quando si spegne un giradischi ancora in movimento, quindi si sente la traccia che rallenta piano e progressivamente, ma modificando i parametri del plugin si può manipolare l’effetto a proprio piacimento, anche emulare il tasto play/stop di un giradischi o di un cdj.

In questo caso ho voluto usare il programma Audition, con l’effetto Pitch Bender.

Apri quindi Audition e inizia una nuova Session Multitraccia “File” > “Nuovo” > “Sessione Multitraccia” .
Inserisci quindi i brani da mescolare, il primo nella traccia di sopra, il secondo nella traccia di sotto.

effetto shutdown

E’ molto importante prima di manipolare il brano di sopra seguire la battuta generale del brano, anche se sono due battute e due tempi differenti, cerca di seguire il filo accoppiando il primo basso utile della seconda traccia con il primo basso utile della prima traccia, come puoi notare in figura, la seconda battuta del secondo brano si allinea con la l’ultima battuta del brano di sopra.
Seleziona la parte di traccia a cui vuoi applicare l’effetto, posizionando il mouse sul punto iniziale e trascinandolo tenendo premuto fino al punto finale nella parte della traccia in cui vuoi inserire l’effetto.

range di selezione, shutdown

Dopo aver selezionato la parte di traccia che devi modificare, cliccaci di sopra con il tasto destro e scegli dal menu a tendina “Modifica File Sorgente” in genere è la prima voce menu, ti apparità una schermata come in figura, da li puoi affinare la selezione sopostando i gancetti sopra la traccia, e ascoltando il tratto selezionato dal player in basso.

Impostazioni effetto shutdown

Adesso devi andare nel menu “Effetti” > “Tempo e Intonazione” > “Pitch Bender” , ti apparirà una finestra come in figura.
Puoi scegliere dalla combo il tipo di effetto, io ho scelto l’effetto “Perdita di potenza del giradischi” ovvero lo shutdown, puoi quindi modificare i parametri e in basso a sinistra sentire l’anteprima, l’ultimo tasto quello con la freccia circolare serve a farti sentire l’effetto in modo ripetuto.
Premi “Applica” quando hai finito di regolare il tutto.
Importante: Se non sei soddisfatto del risultato o comunque dell’effetto, non andare ad impiastrare il mondo prima che sia troppo tardi, ma dal menu “Modifica” clicca sulla prima voce “Annulla Effetto – Pitch Bender” oppure Ctrl+Z (Cmd+Z)

Regolazioni effetto shutdown

Adesso puoi ritornare in modalità multitraccia, dal tasto in alto a sinistra e sentire il risultato tramite il player in basso.

Voglio ribadire che nonostante questo sia un effetto molto diretto, usato spesso e con molta facilità, è importante comunque usare un filo logico sulla battuta, soprattutto in modalità di editing, non sempre gli errori in questo caso possono risaltare, ma spesso è anche facile che un piccolo errore si risalta all’ennesima potenza.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!


Iscriviti al periodo di prova gratuito di Amazon Prime video che ti permette di guardare film e serie TV in streaming su PrimeVideo.com, incluse le serie TV di successo come American Gods, The Grand Tour e The Man in The High Castle.

Condividi l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

News

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Cosa ti angoscia di più in consolle?

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.