Creare un file cue con Audacity


Creare un file cue con Audacity e Label2Cue

Dopo aver creato il tuo mixato con Audacity avrai apposto le etichette tra una canzone e l’altra in modo tale da far capire al programma quando una canzone finisce e ne inizia un’altra, ma ancora il lavoro non è finito, in quato dovrai dividere fisicamente le tracce, a questo proposito non è tanto difficile, ma se tu volessi masterizzare un cd e soprattutto diffonderlo in rete, devi adesso usare le etichette e convertirle in un file capace di spiegare al programma di masterizzazione quando finisce una canzone e ne inizia un’altra in modo tale da poter rendere funzionale la navigazione del cd, in poche parole se metti la traccia così com’è nel cd, ti troverai una traccia unica dove se tu volessi spostarti tra le tracce, devi andare avanti e indietro come se fosse una vecchia cassetta (per chi se le ricorda). Il file .cue è un documento che contiene tutte le informazioni sulle tracce, quali titolo, artista, durata e soprattutto il punto in cui viene “splittata” la traccia musicale a cui fa riferimento il .cue .

Vediamo adesso come creare un file .cue con Audacity:

Dopo aver messo le etichette al tuo file musicale come spiegato in questo articolo, le devi esportare, andando dal menu “File” > “Esporta Etichette” , qui dovrai scegliere il nome e il percorso su dove salvare il file relativo alle etichette.
Ti consiglio di crearti una cartella dove inserire tutto il materiale relativo al mixtape prima di andare a pescare a destra e a sinistra file che poi nemmeno puoi trovare, quindi crea una cartella dove metterai il file musicale, il file di testo che stai per generare e il file .cue che creerai in seguito.

Adesso hai nella cartella un file di testo che avrà come nome quello che hai dato tu in precedenza che contiene tutte le coordinate del file da esportare in .cue . Quindi come avrai capito ancora non hai un file .cue a tutti gli effetti.

A questo punto è necessario procurarsi uno script autonomo in grado di interpretare le etichette di Audacity e trasformarle in punti cue creandone un file, il programma si chiama Label2Cue e puoi scaricarlo gratuitamente a questo indirizzo.
Questo file ha come estensione .jar che viene interpetato dal compilatore Java, quindi per aprirlo devi assicurarti di avere installata l’ultima versione di java che puoi controllare ed eventualmente aggiornare/scaricare a questo indirizzo.

audacity e label2cue

Lo script che hai scaricato è già un eseguibile quindi ti basta cliccarci di sopra per aprirsi, quindi da “Select File” non devi fare altro che selezionare il file di testo che hai salvato in precedenza con Audacity.

Se il file di testo risulta illeggibile, allora prova ad aggiungere l’estensione .txt alla fine del nome del file rinominandolo.

Il sistema di browsing non è dei migliori quindi ti consiglio di salvare il tutto in una cartella e sopratuttto nel desktop o nella root per una migliore reperibilità del file.

Una volta caricato il file di testo, dove si vede dalla dicitura “Selected… e il nome del file caricato”, dovrai premere sul tasto “Convert”.

label2cue procedura per convertire

Dopo aver premuto su “Convert” ti appare una finestra che ti chiede di inserire il nome del file audio, quello in cui hai elaborato con Audacity inserendo le etichette, quindi devi inserire il nome del file completo di estensione relativo al file audio.

Mi auguro che tu l’abbia messo nella stessa cartella del file di testo, altrimenti rischi di aver generato un file vuoto.

Se il nome del file è troppo complesso allora cliccaci di sopra come per modificarlo, selezionalo e copialo, spostati sulla finestra di label2cue e premi ctrl+v su windows o cmd+v su mac e aggiungici l’estensione.

laberl2cue convertitore

Dopo aver premuto il tasto “OK” ti ritroverai la finestra di prima ma questa volta con una scritta che notifica il salvataggio del file e la cartella in cui è stato salvato, in figura contrassegnata dalla freccia rossa, quindi non ti basta altro che andare nella directory segnata che generalmente è quella in cui hai il file musicale e controllare l’esistenza del file .cue . Puoi aprirlo con un editor di testo per vedere l’effettivo contenuto dove vi è riportato il tempo dei divisori, la durata, titolo e artista.

Adesso il tuo file per masterizzare un cd è pronto, non ti resta altro che masterizzarlo con nero o con liquid cd o con il tuo programma preferito.
Questo è un file di piccolissime dimensioni e quindi puoi condividerlo in rete assieme al mixato, puoi farti una cartella contenente i due file (mixato e cue) zipparla e quindi uploadarla in rete, in modo tale che chi volesse farsi un cd basta che scompatti il file e apra il file .cue con il proprio programma di masterizzazione. Qualora ci fossero dei problemi sulla masterizzazione ho scritto una guida apposita per Nero o per LiquidCd per utenti Mac.

Label2Cue è uno script molto leggero, portatile e multipiattaforma, funziona su tutto, ha una portabilità eccezzionale ma necessita di Java e prima di spostarlo devi assicurarti di avere Java installato e in caso contrario una connessione ad internet, purtroppo è collegato solo all’utilizzo di Audacity e inoltre ha un funzionamento troppo manuale e macchinoso lo consiglio solo per gli utenti Audacity che iniziano a fare il mixato con Audacity e finiscono con Audacity.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

2 commenti

  • Emiliano
    12 gennaio 2017 at 13:08

    Salve, sto cercando di far funzionare un programma molto interessante il suo nome è “multiplay” ottimo programma per gestire playlist in ambito professionale,(io lo vorrei usare in teatro) il programma somiglia molto ad un noto software che gira su Mac,
    Il software Multiplay gira su Windows e si presenta in un file zippato, una volta estratto il suo contenuto troviamo un eseguibile di nome multiplay, ed anche se ha estensione “exe” non si installa su hd ma sembra essere il tipico programma “portable” Ma veniamo al problema riscontrato, quando provo a fargli acquisire file musicali, wav si rifiuta, con mp3 è ok, ma quando provo a lanciare il file mp3 si sente solo fruscio e basta…Tieni presente che lo sto provando con Windows 7 pro 64 bit,
    Puoi aiutarmi? Grazie

    • DarioPower
      12 gennaio 2017 at 13:48

      Ciao Emiliano, grazie per esserti rivolto a me,
      su questo fronte tuttavia c’è poco da fare, i problemi di lettura e di compatibilità dei software a piccola scala di utilizzo sono molto comuni, ma tieni presente che spesso si tratta di piccole informazioni contenute nei files che alterano la lettura, quindi magari prova diversi formati oltre a quelli menzionati da te, oppure puoi provare diverse tracce dello stesso formato per vedere se è un problema di traccia o di formato, o in alternativa, prendi un file mp3 e lo pulisci da tutte le informazioni aggiuntive contenute nei meta tag.
      Tuttavia vedendo il software in questione credo sia la scelta migliore nel tuo ambito, penso che la soluzione più appropriata per il tuo problema sia quella di invare una mail all’autore reperibile dal suo sito. Nel caso tu non la possa trovare posso inviartela in privato.
      Spero di esserti stato utile, fammi sapere se ci sono eventuali sviluppi.

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Quando vai a suonare cosa porti di solito

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.