Mix Perfetto, Accelerare o Decelerare, Aumentare o Diminuire


Il dubbio che si pongono tutti i ragazzi che iniziano con la pratica del beatmatching è quella di dovere accelerare o decelerare in un determinato momento in cui le battute sfasano. Più che altro possiamo dire che questa è la prima difficoltà che si incontra dopo aver imparato ad adattare la battuta del disco corrente con quello in preascolto.
Dopo aver imparato se accelerare o decelerare sei sulla strada del mix perfetto!

Inizialmente come ho consigliato in precedenza è possibile adattare la tecnica in cui aumenti il pitch del brano in preascolto così per rigor di logica sai che devi per forza decelerare e quindi agire con un lavoro di diminuizione in bending e pitching.
Stesso procedimento puoi farlo in accelerazione dove molti si trovano meglio con questo modo e anche perchè di solito è più facile accelerare con un giradischi per una questione tattile e meccanica, ti basta quindi poggiare un dito sull’etichetta del disco e spingere con delicatezza fino alla velocità desiderata (detto così sembra facile).

Giusto per complicare le cose, l’accelerazione o la decelerazione non viene fatta soltanto nella fase di beatmatching tramite preascolto, ma viene fatta anche dopo aver lanciato il disco in preascolto sul master per poterne fare il passaggio, qui sentirai le due tracce che si sovrappongono e potrebbe esserci la possibilità di ritoccare leggermente la velocità del disco in preascolto.

Preascolto

La fase di preascolto è stata ripetuta tante volte anche perchè è la base del mixaggio, quindi diciamo che è necessario effettuare un lavoro abbastanza rude per adattare il disco o comunque è possibile muoversi bruscamente visto che stai ascoltando solo tu lo scempio che stai facendo nelle cuffie.
Quindi a questo punto in base alla situazione che ti ritrovi puoi agire di conseguenza:

  • Entrambe le tracce sono sfasate in modo totale, quindi porta il disco allo stesso livello decelerando (a volte anche velocemente e intensamente), e quando sono alla stessa battuta, appena senti sfasare prova ulteriormente a decelerare, se senti lo scempio totale, prova a recuperare accelerando, se lo rimetti a posto significa che dovevi accelerare, se non lo rimetti a posto, prova nuovamente la stessa procedura ma dopo aver messo la traccia alla stessa battuta, prova ad accelerare.
    Come detto questa è una procedura molto rude ed ovviamente serve per fare delle prove orientative che con il tempo ti faranno capire cosa è meglio fare facendoti risparmiare tempo nel trovare la battuta corretta del disco.
  • Entrambe le tracce sono sfasate in modo totale, quindi porta il disco allo stesso livello in decelerazione, ma bada bene! se la situazione peggiora allora significa che devi decelerare.
    Puoi fare lo stesso portando il disco in accelerazione.

Master

In questo caso hai fatto partire le tracce a tempo, le hai sovrapposte e adesso stanno suonando assieme a tempo, qui in base al tipo di mixaggio, devi comportarti in diversi modi:

Hai fatto partire il disco in preascolto rispettando il periodo della traccia master, ma ancora non hai alzato il volume del disco in preascolto quindi dovrai tenere le cuffie nelle orecchie e regolare la velocità con le cuffie nelle orecchie.

Hai fatto partire il disco in preascolto rispettando il periodo, ed entrambi i dischi stanno suonando in modo sovrapposto (mixing zone) quindi in questo caso puoi toglierti le cuffie ascoltando il suono dalla cassa spia, oppure tenere le cuffie ma ascoltando entrambi i brani nelle stesse cuffie.

La procedura di accelerazione o decelerazione va fatta allo stesso modo di quella del preascolto, ma in modo più raffinato ovviamente, quindi prima di capire quando accelerare o decelerare devi studiare il momento in cui devi valutare se accelerare o decelerare, di solito questo accade nei primi istanti di sfasatura del mix dove inizierai a percepire qualche leggero sfasamento (che deve essere impercettibile al pubblico) in questo caso capire se accelerare o decellerare dipende molto dal lavoro che hai fatto in preascolto studiando la differenza di battute delle rispettive tracce, ma ad ogni modo devi comunque fare un tentativo dove la pratica, l’esperienza e soprattutto l’attrezzatura che hai e che avrai regolato bene, ti farà capire se il disco sta andando più piano o più veloce, quindi prendi la tua scelta e in ogni caso come nella fase del preascolto, se noti che la sfasatura aumenta devi procedere in modo inverso, ma bada bene, che in questo caso si parla di piccoli movimenti studiati, raffinati precisi e tattili, tenendo presente che tutto deve essere imprecettibile al pubblico.

In definitiva, capire se è necessario accelerare o decelerare, è vincolato a quanta pratica tu fai e a quanto orecchio tu abbia. Di solito chi è molto predisposto riesce ad avere una buona dimestichezza anche in un anno, mentre chi lo è dimeno ci impiega anche sui tre anni, ma non dimenticare che anche chi è portato non è detto che sia necessariamente bravo, e anche chi sa fare un mix perfetto non è detto che sia obbligatoriamente un bravo dj.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Cosa ti angoscia di più in consolle?

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.