Perchè una festa non riesce dall’inizio, sintomi possibili


Situazioni in cui una festa non riesce

Di norma se è tutto sistemato in modo perfetto, come ad esempio la sala, o le luci, e hai già inquadrato il genere musicale che potresti piazzare o per lo meno concentrandoti su quello, non è detto che la festa ti riesca!
Con questo non voglio gufare le tue feste, ma sappi che spesso se ad una festa non c’è stata mai una festa, non è per colpa tua, ma perché non ci sono i presupposti iniziali o ci sono alcuni casi che non permettono di fare festa. Insomma anche qui ci vuole culo!
Per la serie “No Martini no Party no Power” voglio elencarti una serie di motivi per cui puoi già capire in partenza che non ci sarà una festa o comunque che durerà meno di un passaggio, e non ti resta solo una cosa da fare, rassegnarti e metterti l’anima in pace, l’unica soluzione a questo problema è fare buon viso a cattivo gioco senza disperarti.
Come diceva un vecchio proverbio cinese:

Se c’è un rimedio perché ti arrabbi? Se non c’è un rimedio, perché ti arrabbi?


Le cause principali per cui una festa non dura:

  • Controllo supremo degli adulti sui ragazzi, a molti non glie ne frega, ma spesso questo fa allontanare le ragazzine dalla pista per fumarsi la sigaretta o a sbaciucchiarsi col fidanzato;
  • Presenza degli adulti che “dirigono” la festa, per la serie: “c’è troppo buio e non vedo, la musica è forte, ma non può mettere un altra musica più tranquilla”;
  • La festa viene concentrata troppo sul banchetto, viene data importanza a quello che si mangia pensando che la musica sia solo un piccolo intrattenimento;
  • La festa è costituita dalla maggior parte del tempo sul mangiare, troppe portate troppo tempo tra una portata e l’altra;
  • La festa è diretta da adulti che dicono quando portare da mangiare, o nel caso del buffet quando cambiare la portata;
  • Nella festa sono previsti troppi cerimoniali, video, spari, torta con effetti speciali, apertura regali, sorprese sorprendenti improvvise e via dicendo, credo che ci vorrebbero un paio di giorni per tutte queste cerimonie;
  • Hai portato il karaoke? Accendilo e te ne accorgerai cosa succede;
  • Presenza di molte persone che non hanno la cognizione di cosa sia una festa, gente su di giri che fa come se fosse a casa propria cercando di animare la festa, ma che purtroppo intimidiscono solo gli invitati;
  • Presenza di persone che infastidiscono gli invitati, con atteggiamento bulleschi;
  • Maggioranza di coppiette che preferiscono stare in disparte o comunque attaccate e gironzolano per la pista;
  • Molte persone sono troppo sobrie, ma dall’altro lato molte sono anche troppo ubriache;
  • Condizioni climatiche, una festa all’aperto in cui fa freddo, o all’interno in cui fa caldo.
  • Troppe discendenti di Cenerentola (a mezzanotte a casa), per una festa che inizia già troppo tardi;
  • Presenza di limiti imposti per legge (di solito all’una di notte si chiude);
  • Gestori scassacazzo che fanno di tutto per far finire la festa e per chiudere il locale, dopo la torta non è più guadagno, ma solo consumo e gente euforica che fa casino;
  • Location sbagliata, dove non puoi fare quello che vuoi e devi stare sempre nei limiti, segue il punto di prima;
  • Una festa che inizia tardi e deve finire presto ma soprattutto male organizzata;
  • Percepisci un senso di disordine appena arrivi in sala, spesso partivo per andare a suonare e mi ritrovavo a sistemare la sala spostando tavoli, casse e via dicendo, mi è andata bene che non ho dovuto fare il manovale o il banconiere.

Ovviamente se avrai capito il senso del mio articolo, capirai che su alcuni punti una sottile via per trovare un rimedio azzardoso potrebbe esserci, ma del resto, sei un professionista e vieni pagato, non puoi forzare le cose, l’unico comportamento è quello di fare sempre buon viso a cattivo gioco, ma ricordati che esistono anche le pubbliche relazioni in questo caso…

“Molti mi accusano di essere strano e vago…
… Ma se fossi stato sempre chiaro avrei aperto gli occhi a troppe persone”

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!


Iscriviti al periodo di prova gratuito di Amazon Prime video che ti permette di guardare film e serie TV in streaming su PrimeVideo.com, incluse le serie TV di successo come American Gods, The Grand Tour e The Man in The High Castle.

Condividi l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

News

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Cosa deve fare un dj per essere reputato figo e popolare? (SOLO DONNE)

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.