Posizione dei giradischi


livellare giradischi in posizione

Messa in piano

Adesso che avrai acquistato il tuo giradischi, gli avrai montato la puntina che fa per te, togli il coperchio e il mat e infilaci lo slipmat, adesso non ti resta che metterlo su un piano e metterlo in posizione. Il piano deve essere molto solido, resistente e stabile e soprattutto in asse, non deve essere inclinato, non deve oscillare.
Ci sono in vendita delle consolle complete o degli studi montabili, ma sono abbastanza costosi, puoi comunque come ho suggerito in questo articolo azzardare una soluzione casalinga con due assi e un piano acquistato ad un comune fai da te che io non ho provato e che sconsiglio, ma se sei alle strette e sei abbastanza pratico del fai da te, saprai come costruire il piano adatto, ma continua a leggere prima.

Come Livellare un giradischi

Per livellare un giradischi, è necessario avere a disposizione un piano ben stabile e a livello come detto prima, ma personalmente consiglio di mettere il giradischi sul pavimento che rappresenta un piano stabile e dritto per eccellenza, ma misurare prima con una livella non guasta mai.

pavimento livellatoSuccessivamente, è necessario preparare la livella in quanto bisogna determinarne il centro, alcune livelle hanno il centro già segnato, mentre in alcune è necessario misurarne la lunghezza, che spesso è riportata sulla livella stessa ad esempio 330mm o 440mm , dividere per 2 e il valore che esce è quello in cui andrà apposto il segno sulla livella in quanto indica il centro.

Livellare giradischiAdesso è necessario avvitare tutti i piedini del giradischi in modo tale da abbassarlo e portare tutto a zero, ma fai bene attenzione che non sono bolloni di un camion, quindi devi avvitare finchè non hai un leggero attrito quindi fermarti.
Per avvitare i piedi del giradischi, puoi capovolgerlo su un cuscino oppure metterlo da un lato sul pavimento, ma fai attenzione a non ribaltare il giradischi, ma sollevalo e spostalo, in quanto nel ribaltarlo potresti danneggiare i piedini.

piedini giradischiPosiziona adesso la livella sul piatto del giradischi mettendovi il centro della livella in corrispondenza del piolo del piatto. Apponila prima in senso verticale, quindi valutando la posizione della bolla svita i piedini dove la bolla è in difetto. Se sei indeciso dove agire, ti basta sollevare la livella per vedere come si muove la bolla quindi sai da dove correggere.

livella verticaleCome avrai potuto notare, ho infilato un pezzo di carta piegata più volte tra il volano è il telaio (quella dove si vede la scritta al rovescio ORE) che ha la funzione di tenere fermo il volano, altrimenti appena tocchi qualcosa se ne va avanti e indietro.
Successivamente dovrai ripetere la stessa operazione in orizzontale, dove se hai una livella da circa 300 mm puoi effettuare la misura, ma se le dimensioni sono superiori, puoi piegarla alzando la puntina come in foto, ma fai attenzione che la bolla funzioni bene anche piegando la livella

giradischi livellato verticaleAdesso devi ripetere la stessa operazione incrociando le posizioni, ovvero ad “X”. Facendo passare la livella dal piedino orizzontare / verticale (avanti/sinistra – dietro/destra).

livella incrociataA questo punto puoi procedere nel rifare tutta la procedura per sicurezza e fare degli eventuali piccoli aggiustamenti.
Sii molto cauto nel girare i piedini svolgendo piccoli movimenti di registrazione per non dover partire nuovamente daccapo.

svitare o avvitare i piedini del giradischi determinano il livello

I piedini possono essere avvitati o svitati e ne determinano l’altezza, si parla di millimetri, ma quanto è necessario per regolare la messa in bolla a precisione. Per una regolazione millimetrica è necessario acquistare una bolla professionale o specifica.

Per verificare se un giradischi è in piano, puoi usare una comune bolla usata nell’edilizia da reperire nei ferramenta o nei fai da te, oppure puoi usare le bolle fatte apposta per i giradischi che sono circolari, e ti darò una dritta tecnologica, esiste anche un applicazione sia per android che per iphone. Io personalmente ho trovato un portachiavi in un ferramenta ad 1Euro con una bolla, e ne ho ricavato una livella per giradischi.
Bada bene che questo discorso non vale per i giradischi Technics della serie 12xx in quanto hanno un telaio pre stampato e quindi presenta diverse imprecisioni, tuttavia per livellare il giradischi come si deve, devi usare una livella che attraversa tutto il piatto e appoggiarla sul bordino esterno del piatto che è stato tornito in modo perfetto, questa sarà la guida di riferimento nelle operazioni di livellamento del Technics.

bolla per mettere in piano il giradischi

Una volta messo il giradischi sul tavolo: E’ possibile usare anche una piccola bolla per calibrare in modo approssimativo un giradischi da usare nei vari punti o dove la livella può dare fastidio. Questo metodo non è indicato per tutti i giradischi, come ad esempio per i Technics SL 12xx

Posizione standard o battle

Adesso che i giradischi sono livellati non dovrai fare altro che posizionarli sul tavolo in base al tuo set-up, se sei un dj da clubbing li posizionerai in modo orizzontale, ovvero vedrai il braccetto di ogni giradischi al lato destro, assieme al pitch e quindi la parte più lunga del giradischi ti verrà di fronte, questo metodo ti permette ti maneggiare il braccetto in modo più comodo, regolare il pitch più facilmente e maneggiare il disco in modo semplice.
Se la tua scelta è quella di un uso estremo del giradischi per fare scratch, dovrai mettere il giradischi in verticale, la cosiddetta battle position, dove il braccetto con il pitch ti verranno di fronte, non avrai tanta comodità su di essi, ma in compenso il braccetto non ti darà fastidio, e inoltre la puntina ha meno possibilità di saltare.
Adesso ti ritroverai con la consolle sistemata in questo modo: giradischi – mixer – giradischi, non ti resta che regolare i giradischi e collegarli al mixer.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Qual’è l’elemento primario tra questi che riesce a muovere più gente ad un evento:

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.