Puntine sferiche a confronto


Puntine Sferiche a Confronto

Puntine sferiche a confronto

Abbiamo visto nell’articolo relativo alle puntine che esistono due tipi di puntine in base al tipo di uso che se ne voglia fare, tra queste abbiamo le puntine sferiche, ovvero quelle che hanno uno stilo a forma circolare che consente una buona tenuta a cospetto di una ridotta qualità audio. Questo tipo di puntine vengono utilizzate per lo scratch, e con l’evoluzione le includerei anche per uso timecode (anche se ormai esistono le puntine specifiche per questo), andiamo a mettere le puntine sferiche a confronto tra di loro prendendo i modelli di punta.

Una puntina deve avere una buona tensione di uscita e comunque un valore abbastanza alto, in quanto all’interno di essa vi sono degli avvolgimenti che devono stare nell’armatura e ovviamente più è alto il numero di avvolgimenti, più la tensione di uscita è alta, più ne aumenta la qualità del suono in quanto diventa meno suscettibile al rumore e al ronzìo indotto. Di conseguenza, un preamplificatore che di norma è progettato per un ingresso di rumore medio alto lavora in condizioni ottimali su una puntina con una tensione di uscita alta o comunque accettabile.

Una puntina quando passa sul disco raccoglie ovviamente le informazioni relative al suono che come sappiamo è un insieme di frequenze udibili all’orecchio umano, da qui ne deduciamo che le frequenze sono molteplici quindi ne possiamo definire un insieme di valori, o meglio un range di valori, più è alto questo range, più la puntina può raccogliere un numero elevato di suoni, il range di frequenza che un essere umano può udire varia dai 20Hz per i suoni bassi fino a 20 000Hz per i suoni acuti.

Ogni puntina va regolata secondo una determinata procedura e su questa va impressa una forza regolata dal contro peso del braccetto, questa forza va ad imprimere sul disco detta appunto traking force, minore è questa forza, minore è l’usura cui sono soggetti vinile e puntina. Tuttavia in base al proprio setup spesso e volentieri viene impresso il peso maggiore sulla puntina per evitare che salti da un solco all’altro, dove tuttavia ne accorcia la durata degli elementi, e un disco in vinile con i solchi consumati va soltanto sostiuito.

Se puoi imprimere un peso minimo consentito dalla fabbrica e la tua mano non è cosi pesante, puoi risparmiarti puntina e vinile, ma anche per quanto riguarda una questione legata all’ascolto del vinile. D’altro canto, la garanzia di poter imprimere un peso maggiore su un vinile, significa che si può giocare maggiormente sulla stabilità della puntina (anche se non sempre tanto peso è sinonimo di tanta stabilità).

Ortofon Q.Bert Concorde

Ortofon Q.Bert

La Ortofon Q.Bert Concorde è la linea della Ortofon progettata per il djing in collaborazione con uno dei più grandi turntablist di tutti i tempi pluri campione del DMC, Dj QBert, già noto per le sue collaborazioni con altre grandi aziende che producono articoli per dj e soprattutto per turntablist.
Questa puntina è dotata di uno stilo sottilissimo che ne aumenta la tenuta sul solco del vinile riducendone l’usura, la sua elevata tensione di uscita garantisce un ottimo rapporto tra segnale e rumore dove il suo range di frequenza ne accentua la musica con frequenze basse profonde.

La serie concorde è molto facile da poter montare e configurare, non è necessario avere tanta pratica, tuttavia si è limitati nel setup in quanto non è possibile personalizzare l’impostazione della puntina in modo tale da avere il massimo delle prestazioni, che però nel compenso vengono garantite delle prestazioni ottimali grazie alle ridotte dimensioni e allo stilo stretto che copre meno spazio sul disco. Tuttavia è possibile ovviare a tutto questo tramite la serie OM (Puntina più piccola presente nella foto) che è composta da una soluzione ibrida da montare su una comune shell con la possibilità quindi di poterla orientare in base alle proprie esigenze, ovviamente occorre un pò di manualità e una shell in questo caso.

Questa puntina andrebbe consigliata prettamente per chi suona in vinile o comunque ha una libreria formata da 80% vinile e 20% DVS.

Un alternativa a questo tipo di puntina potrebbe essere la concorde scratch, per chi usa DVS e vinili alla stessa percentuale, ha un range di frequenza più basso, ma ne garantisce suoni alti e bassi prolungati, tuttavia è necessario caricare abbastanza sulla puntina anche se questo modello fa egregiamente il suo dovere anche con carico minore grazie anche ad una sospensione in gomma rinforzata che ne riduce le vibrazioni.

Mentre una soluzione entry-level potrebbe essere la Concorde Pro che accentra tutto sulla qualità sonora grazie al suo elevato range di frequenza ma che tuttavia dispone di prestazioni basilari, nonostante ciò attualmente rimane una delle puntine più usate e abbastanza performanti sul mercato, è ovvio che l’evoluzione ha prodotto modelli più accessoriati e performanti, prova a suonare con uno stilo professionale in un ambiente ventoso, tipo una spiaggia, vedrai la differenza con il modello di base.

Per i furbetti come me che si staranno chiedendo se è possibile acquistare una puntina scadente della serie Concorde per accoppiarvi uno stilo (di ricambio) performante, la risposta è SI! Tuttavia ogni puntina è stata progettata per il suo stilo con una struttura interna accoppiata ad esso quindi non si avranno gli stessi risultati rispetto ad un accoppiamento stilo/puntina originali.
DA NOTARE BENE! Che non è buona norma accoppiare uno stilo sferico accoppiato ad una puntina ellittica in quanto sono due tipi di puntine totalmente diverse, anche se gli attacchi combaciano, la struttura interna funziona diversamente. Gli stili ellittici della Ortofon sono contrassegnati con la lettera “E” mentre per gli stili sferici li troviamo contrassegnati con la lettera “S”.

Reloop Concorde Blue

Reloop Conocrde BlueLa Reloop Concorde Blue è una puntina ideata per lo scratch, fa parte di una linea creata in concomitanza con la Ortofon che abbiamo appena visto che si compone di diversi modelli sferici e uno ellittico, purtroppo non ha nella collezione una serie OM che ti permette di poter regolare la puntina secondo le tue preferenze come nel caso della Ortofon.

La Reloop Concorde Blue ha dei valori abbastanza accettabili dandoti la possibilità di avere un ottima tenuta del disco e bassa usura del vinile, anche in questo caso sarebbe più propensa per chi predilige l’uso del vinile al timecode, anche perchè nella linea della Reloop abbiamo un modello specifico per il timecode.

Tenendo presente che nella collezione abbiamo la serie gold che sarebbe più indicata per la preservazione del vinile anche se un valore di uscita più basso e prezzo più alto che comunque rispecchia più l’abinamento con il giradischi dalla serie Gold come l’RP-7000 Gold, mentre per poter inizare propone il modello Black con quasi gli stessi valore ad un prezzo leggermente più basso.

Tuttavia la Reloop è una marca che si occupa di prodotti per dj in ogni campo, ma la sua peculiarità la indirizza maggiormente all settore del turntablism che aggiorna tempestivamente, l’esperienza la fa molto da padrona grazie ai suoi prodotto costantemente migliorati come i mixer e i giradischi.

Shure M44-7

Shure M44-7

La Shure M44-7 è una puntina molto completa e versatile, grazie alla costruzione del suo cantilever ha una qualità audio eccellente e rinomata da tempo, supporta un carico discreto che non usura molto il vinile, nonostante la testina in se stessa è abbastanza larga vanta di una tenuta eccellente, e per finire ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

Tuttavia la Shure M44-7 ha bisogno di essere costruita daccapo, a meno che non si acquista il kit già assemblato con la conchiglia inclusa (come quella raffigurata in foto), devi montarla sulla conchiglia collegando i fili, e oltre a questo andrebbe calibrata, altrimenti perderebbe tutte le sue qualità legate alla tenuta.

Questo da una parte potrebbe essere un difetto, ma in realtà è un pregio in quanto come già accennato, offre la possibilità di personalizzare il proprio setup rendendo il massimo delle prestazioni che offre la puntina in base al modo in cui si suona, è possibile quindi provare diverse configurazioni finchè non si trova quella che più potrebbe fare al caso nostro.

La shure è un azienda che produce prodotti dedicati al mondo della fonografia quindi volta maggiormente alla progettazione di un’ottima resa della qualità audio, è stato prodotto un solo modello con stilo sferico (Shure M44-7), e un solo modello con stilo ellittico (Shure M44-G).

Questa puntina è stata utilizzata per tantissimi anni nei campionati da grandi djs come lo è tutt’ora, che nonostante l’evoluzione tecnica molti la usano anche per lavorarci su supporti DVS quindi indicata in modo palese sia per timecode che per il vinile originale.

Stanton 520 V3

Puntina Stanton 505.v3Questa puntina sta andando in disuso nonostante ai tempi rappresentava una valida alternativa alla Shure per le caratteristiche basilari e il prezzo decisamente più basso, nonostante ciò se saputa usare bene e sopratutto calibrata come si deve questa puntina non risponderebbe in modo tanto negativo a livello di tenuta, anche perchè, come la Shure, è possibile personalizzare il proprio setup anche se volendo effettuare una prova con la dima, a causa della sua forma non sarebbe possibile calibrarlo in modo del tutto preciso.

La Stanton ha prodotto sempre solo ed esclusivamente prodotti per Dj da diverso tempo, purtroppo molti prodotti non sono mai stati migliorati e resi perfetti, si è preferito toglierli dal mercato al posto di proporre un modello più aggiornato, o comunque un modello che abbia raggiunto la piena e perfetta funzionalità.

In conclusione

Molti scratcher scelgono attualmente la Shure M44-7 in quanto è totalmente personalizzabile e comunque versatile, anche in timecode fa la sua “bella figura”.
Da tenere presente però che se con un assetto standard ti trovi abbastanza bene, puoi acquistare tranquillamente un modello compatto come la Concorde, ma bada bene le Concorde hanno bisogno di un peso superiore alla Shure, il chè significa che il tuo giradischi deve avere un braccetto che funziona in modo impeccabile e oltre a questo anche un contro peso che possa arrivare a 5g che non esisterebbe 😆 quindi non è necessario effettuare nessuna modifica spartana con le monetine sul braccetto, ma è necessario semplicmente girare il pesetto per recupaerare 0,5 grammi e arrivare quindi a 4 grammi, anche se questo non funziona con tutti i giradischi, provato con Technics e Reloop con il peso simile al Technics.

Inoltre suonando in timecode soprattutto in studio, se non vuoi spendere tanti soldi ed essendo alle prime armi, potresti optare per un modello base per quanto riguarda la serie Concorde che non ha mai deluso nessuno.

Tabella comparativa

ORTOFON Q.Bert Concorde RELOOP Concorde Blue SHURE M44 7 STANTON 520 V3
Tensione di uscita (5cm/sec) 11 mV 6 mV 9,5 mV 6 mV
Risposta in frequenza 20-18.000 Hz -3 dB 20 Hz – 18 kHz 20Hz – 20kHz 20 Hz – 17 kHz
Raggio dello stilo R 18 μm 0,7mil
Range di trazione supportato (gr) 2,0 – 4,0 2,0 – 5,0 1,5 – 3,0 2,0 – 5,0
Forza di trazione consigliata (gr) 3,0- 4 3
Indicata per il timecode non necessariamente no si nn
Peso (gr) 18,5 18,5 6,7 5,5
Stilo di ricambio Q.Bert Reloop Stylus Blue Shure N44-7 Stanton N 520
Versione OM SI NO
Prezzo stilo 36 Euro 35 Euro 35 Euro 20 Euro
Prezzo Puntina Completa 99 Euro 72 Euro 78 Euro 49 Euro

Tutte le immagini sono state prese dai rispettivi siti dei costruttori.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!


Iscriviti al periodo di prova gratuito di Amazon Prime video che ti permette di guardare film e serie TV in streaming su PrimeVideo.com, incluse le serie TV di successo come American Gods, The Grand Tour e The Man in The High Castle.

Condividi l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

News

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Che genere musicale prevale attualmente sulle piste da ballo in generale:

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.