Quanto spendere per un giradischi

Quanto spendere per un giradischi

7 aprile 2014 Giradischi e Vinile 0
Giradischi Vestax

Un giradischi buono a poco prezzo

Ormai questa richiesta è diventata talmente popolare che le case produttrici ne hanno fatto per tutte le tasche, ma spesso l’acquisto di un giradischi è una scelta molto complicata.
Partiamo dal presupposto che il giradischi per eccellenza sia la serie sl-12xx prodotta dalla Technics (Panasonic), insomma i famosi technics, tutti ne parlano ma pochi ne percepiscono il significato di questa differenza, infatti questi piatti hanno innanzitutto un’ottima stabilità per quanto riguarda il braccetto che non balla e non se ne va a destra e a sinistra, hanno un’ottima precisione nel far girare il disco sempre alla stessa velocità stabilita dal pitch, e per finire hanno una discreta forza di trazione che permette di non far fermare il piatto in metallo nostante il disco viene fermato manualmente, e per ultimo ma non meno importante è la garanzia di una grande longevità, cosa che oggi per le leggi del mercato non va bene, infatti oggigiorno trovi technics che hanno un seriale del 1990 se non prima, che girano ancora alla perfezione. Per una maggiore chiarimento sulle caratteristiche di un giradischi puoi dare un occhiata a questo articolo decisamente più tecnico.

I nuovi giradischi

Oggigiorno le cose sono cambiate, il technics piatto per eccellenza non viene prodotto più ma molte marche hanno continuato la produzione sviluppando un prodotto innovativo, anche se non è possibile testare la longevità a causa della loro uscita fresca dal mercato, gli altri fattori sono decisamente superiori, la loro produzione è stata incentivata dalla nascita del DVS (Digital Vinyl System) che ha dato una nuova vita a questo mercato, questo sistema permette di trasformare il giradischi in un controller, e tramite un pc controllarne l’andamento delle tracce come se facessero parte del disco, insomma due dischi, tutte le tracce che vuoi.

Il primo bivio prima di acquistare

Prima di acquistare un giradischi dovresti prima valutare quello che vuoi fare, quali siano le tue esigenze e successivamente il tuo budget.
La prima scelta e relativa allo stile, se hai scelto di fare del clubbing, o se hai scelto di orientarti sul djing.
La seconda scelta è basata su come usare il giradischi, se in modalità tradizionale o in DVS.
Da questa scelta la decisione del tuo acquisto è molto fondamentale.

Modelli evoluti

Se hai scelto di fare djing e quindi sfruttare al massimo le potenzialità di un giradischi, ti serve un giradischi che ha una stabilità del braccetto superiore alla norma, per questo i giradischi Vestax sono i migliori mentre se cerchi un po’ più di tecnologia orientati sul Numark, quindi prendi in considerazione questi acquisti se suoni in modalità tradizionale, mentre se suoni in DVS Reloop è un ottima scelta, qui la spesa è molto alta ma volendo se vuoi risparmiare puoi orientarti su Stanton o Gemini, modelli semplici ma funzionali.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *