Registrare tramite mixer analogico e cdj o giradischi

Registrare tramite mixer analogico e cdj o giradischi

18 ottobre 2013 Home Studio Recording 2

Consolle analogica

registrazione con mixer analogico, cdj o giradischiSe hai una consolle fisica composta da due unità cdj/giradischi uniti ad un mixer, puoi scegliere di registrare
tramite un supporto hardware che ti consente di registrare direttamente su supporto digitale (un hard disk esterno in pratica) senza l’uso del pc, ma una volta acquisita la registrazione dovrai comunque trasferirla ugualmente sul pc.
Per collegare il mixer al registratore audio devi individuare l’uscita del mixer dal nome REC o TAPE, si tratta di un segnale chiaro e pulito ma con poca amplificazione, il segnale ideale per effettuare una registrazione.

Individuata questa uscita, dovrai collegare un cavo all’entrata del registratore che spesso sarà di tipo jack 3,5 oppure rca, quindi dovrai procurarti un cavo rca/rca maschio che va nel mixer e un cavo jack da 3,5 che va nel registratore, o nel caso di un registratore con entrata rca, sarà il classico cavo rca/rca maschio.
Alcuni registratori vanno settati con alcune impostazioni, quindi non selezionare mai PH o phono o qualcosa di simile in quanto è una funzione che permette di registrare direttamente da un giradischi per digitalizzare le tracce sui vinili. Alcuni registratori propongono la scelta della qualità audio che più è alta più il file sarà pesante e avrai meno spazio a disposizione, tieni presente che un file in formato mp3 di 60 minuti con una qualità di campionamento di 192kbps a 48000Hz che sarebbe una qualità ottimale simile a quella di un cd ha un peso di circa 88MB, mentre un file audio in formato wav che è uno standard molto più pesante ma molto più pulito e carico, ha un peso di circa 1,40GB. Quindi impostando una qualità di campionamento di 192kbps si va sul sicuro come spazio e come qualità.
La fase di registrazione in questo caso è molto semplice, molti registratori hanno un solo tasto che permette di registrare e di stoppate la registrazione, mentre altri hanno i classici tasti dei registratori di una volta, (rec, stop, play, pause, rew, fwd), ovviamente gli altri tasti permettono di ascoltare la registrazione. Inoltrte alcuni offrono la possibilità di regolare il volume del suono in entrata come quello che esce dal tuo mixer.
Il collegamento tra il registratore e il pc viene fatto generalmente tramite un cavo usb maschio / maschio di tipo A (quello piatto), dove il pc lo riconosce come un hard disk esterno e non necessita di altri software o driver particolari.

Collegamenti e configurazione

Per collegare la consolle ad un computer invece serve un cavo rca/rca maschio e jack da 3.5 dove va collegato sempre all’uscita REC del mixer come spiegato sopra, mentre lo spinotto minijack da 3,5mm va collegato alla scheda audio del computer.
Nel caso tu abbia una scheda audio integrata, quella tradizionale per intenderci, avrai da tre a sei entrate: le tre principali sono quella Rosa contrassegnata con il disegno di un microfono, e quindi microfonica, quella verde contrassegnata con le cuffie che ovviamente funge anche da uscita audio, e quella Azzurra contrassegnata con una freccia e un arco, questa è quella in cui dovrai connettere il jack da 3,5 per fare la registrazione, che non è altro che un entrata audio dedicata alle fonti in ingresso. Nel caso tu abbia un notebook o tu abbia una sola entrata del tipo microfono, dovrai impostare la scheda audio dal tuo notebook.

Impostare la scheda audio del tuo notebook

preferenze di windows per impostare suono
La prima freccia indica che il suono arriva
La seconda che è stato impostato come predefinito
La terza sono le proprietà di questo dispositivo

Nei pc con windows, dovrai andare in Pannello di controllo > Hardware e suoni > “Audio” – Gestisci
dispositivi audio, dalla finestra devi selezionare la linguetta “Registrazione” .
Da qui in base alla scheda audio montata sul tuo pc avrai delle impostazioni da scegliere, ad ogni modo devi settare “Linea in ingresso” come Dispositivo Predefinito, successivamente dovresti controllare se arriva il segnale, di solito al lato ci sono delle tacchette verdi che si illuminano a tempo, quindi accendi l’impianto e prova se arriva il suono dalla linea d’ingresso, se non senti nulla nonostante le tacche verdi si illuminano, devi andare nelle proprietà di “Linea in ingresso” nella scheda ascolto e mettere la spunta all’opzione “Ascolta il dispositivo”.
Invece nella scheda “Livelli” si ha la possibilità di regolare il volume del dispositivo in entrata.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

2 risposte

  1. Dario Power ha detto:

    E’ sottinteso che ne debbano fare buon uso 🙂 magari passando prima da qui
    http://www.dariopower.it/2013/03/un-buon-inizio-cose-da-non-fare.html

  2. Luca Scarfox ha detto:

    Questo articolo sarà LA LUCE per molti dj in erba che vogliono sbarcare sul web 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *