Ripristino Traktor dopo un reset improvviso


Traktor dj

Ripristino Traktor dopo un reset improvviso che azzera le impostazioni

Se sei nella merda e fra pochi minuti devi suonare e quindi hai aperto questo articolo, non perdere tempo e scendi subito in fondo alla pagina per leggere uno specchietto veloce con le operazioni da fare, fai click qui.

Può capitare in alcuni casi che Traktor si resetti, ovvero fai partire Traktor e ti ritrovi una schermata “pulita” con tutte le impostazioni azzerate come se avessi appena installato il programma daccapo. Nessuna preferenza salvata, nessuna playlist, niente di niente a questo punto devi procedere con un ripristino Traktor alle tue impostazioni abituali.
Le cause di un reset improvviso di Traktor possono essere diverse anche se insolite, spesso accade quando hai l’hard disk pieno, con gli ssd dei macbook capita spesso visto che hanno una capacità più limitata, in quanto alla chiusura di Traktor questo va a registrare dei files sulle sessioni eseguite e non trovando il giusto spazio rischia di andare in tilt. Un’altra causa è dovuta agli aggiornamenti, infatti spesso dopo un aggiornamento potresti ritrovarti Traktor resettato, anche se ultimamente avviene raramente in quanto sono state apportate migliorie decisive su questa procedura. Mentre l’ultima causa quella più strana ma anche da tenere in considerazione sono i cosiddetti “misteri dell’elettronica” dove potrebbe capitarti che quando spegni il computer va tutto bene, ma alla riaccensione trovi il software resettato, se pensi siano storie dell’altro mondo allora reputati fortunato in quanto ancora non hai visto il peggio!

Import Collection ripristino Traktor

Come ripristinare Traktor alle impostazioni preferite

Metodo diretto

Traktor, periodicamente effettua un backup delle impostazioni e della tua collection, quindi per effettuare un ripristino Traktor ti basta andare nella cartella Backup di Traktor che troverai in questo percorso:
Documenti > Native Instruments > *versione corrente Traktor* > Backup >
Da qui ti ritroverai due cartelle, la prima “Collection” e la seconda “Settings”. Quindi apri Traktor, dalle preferenze clicca su “Import” in basso, da qui seleziona il percorso appena spiegato sopra, e scegli la cartella settings, quindi scegli il file con la data più recente, ti apparirà una finestra, puoi selezionare tutto e quindi importare, vedrai che l’aspetto grafico e le preferenze della schermata ritorneranno come le avevi lasciate.
Adesso devi andare nella parte sinistra della sezione Browser e importare le playlist, quindi clicca con il tasto destro sulla prima voce, ovvero “Track Collection” e dal menu contestuale scegli “Import another Collection“, quindi segui il percorso appena elencato sopra e seleziona la cartella “Collection”, ti apparirà una finestra dove dovrai selezionare “Playlists” e quindi scegliere il file “Collection*.nml” più recente da qui ti verranno caricate tutte la playlist che avevi impostato nei giorni precedenti, scegli l’ultimo giorno in cui sei sicuro che tutto funzionava, e comunque il giorno più recente.
Se dovesse impiantarsi nel processo di importazione, leggi la parte riguardante il metodo alternativo.

Metodo secondario

Se il ripristino Traktor con il metodo diretto non dovesse funzionare, anche perché a volte questi files di backup vengono cancellati, allora devi adottare un altro metodo che purtroppo è collegato al tempo risalente all’ultimo backup che hai effettuato, quindi al tuo buon senso. Devi sapere che per fare un ripristino Traktor in questo modo, devi avere comunque a priori un backup, e quindi una cartella salvata con la tua versione Traktor almeno in un hard disk esterno come spiegato in questo articolo.
Quindi apri la tua cartella del backup Traktor e tieni presente questi due files, “Settings.tsi” e “Collection.nml”.
Apri Traktor, da preferenze > Import, scegli il file “Settings.tsi” dal percorso appena detto. Dal browser a sinistra clicca con il tasto destro su “Track Collection” e dal menu contestuale scegli “Import Another collection“, scegli quindi il tuo file “Collection.nml“, se il processo dovesse tardare, annulla tutto e leggi sotto il metodo alternativo.

Metodo alternativo

Spesso Traktor conserva ancora le impostazioni nei files settings attuali anche se resettato quindi da “Preferenze” > “Import” puoi aprire il file “Settings.tsi” dalla cartella situata in documenti come spiegato sopra, e quindi dalla sezione Browser facendo click con il tasto destro su “Track Collection” > “Import another Collection” aprendo il file collection.nml
Se nell’importare la collection si impianta come spesso capita, dovrai procedere manualmente e affidarti al backup delle playlists fatte in precedenza come scritto in questo articolo, quindi vai nella sezione “playlist” clicca con il tasto destro e dal menu contestuale, scegli “Import Playlist Directory” quindi segui il percorso in cui hai salvato il file .nml di backup della tua playlist e seleziona la cartella che lo contiene, dovrai fare così per ciascuna playlist.

Facciamo un riassunto veloce del ripristino Traktor in caso di emergenza tieni presente direttamente questo specchietto veloce.

Sfrutta il Backup di Traktor

  1. Prova a ripristinare i file delle preferenze, quindi vai dalle preferenze di Traktor, in basso scegli “Import” e scegli il file situato in documenti > Native Instruments > Traktor 2.x.x > Backup > Settings – “settings.tsi”
  2. Prova a ripristinare tutte le playlist, quindi dalla sezione browser a sinistra fai click con il tasto destro su “Track Collection” e scegli dal percorso Documenti > Native Instruments > Traktor 2.x.x > Backup > Collection – “collection.nml” quindi dalla finestra che ti esce scegli playlist. (se si impianta leggi in basso)

Se non funziona usa il tuo Backup

  1. Trova “settings.tsi” che hai salvato sul tuo hd e caricalo dalla sezione preferenze di Traktor – import
  2. Trova il file “collection.nml” che hai salvato sul tuo hd caricalo cliccando col tasto destro nella sezione browser su “Track Collection” quindi “Import another Collection

Se nel caricare la collection si impianta devi caricare le playlist manulamente affidandoti ai file .nml che avrai esportato precedentemente.

  • Se non hai le tracce sul tuo computer o sono sparse dappertutto.
    Per ogni playlist devi avere un file del tipo “nome playlist.nml” con tanto di tracce nella stessa directory, quindi nella sezione del browser a sinistra da “Playlists” scegli “Import Playlist Directory” e seleziona la cartella che contiene il file .nml relativo alla tua playlist. Scegli solo le playlist che ti servono se non hai il tempo necessario
  • Se hai una playlist ordinata sul tuo computer e devi solo recuperarla da traktor
    Per ogni playlist devi recuperare il file “nome playlist.nml” quindi dal browser clicca con il tasto destro su “Playlist” e quindi “Import Playlist” dunque scegli il file .nml relativo alla tua playlist

Se non sei riuscito a capire lo specchietto, dovresti leggere l’articolo con calma dall’inizio, ti ci vorranno meno di 10 minuti.

Le immagini sono state prese dal sito della Native Instruments.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

1 commento

  • Carlo
    14 aprile 2016 at 19:46

    grazie mille, me la sono vista brutta

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Che genere musicale prevale attualmente sulle piste da ballo in generale:

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.