Ruota di Camelot e Harmonic mixing


Ruota di Camelot per il mixaggio armonico

Come abbiamo visto nell’articolo precedente, ogni traccia è costruita rispettando una chiave armonica costituita da una nota e da una scala (minore o maggiore), in base a questa nota è possibile intonare la traccia corrente con una traccia che abbia una compatibilità con questa nota, ovvero una nota è compatibile con determinate note, mentre con altre no, con la conseguenza di fare un passaggio o un mash-up stonato. E’ possibile rilevare la chiave armonica (Key) della traccia con determinati programmi già elencati nell’articolo precedente, oppure affidarsi all’orecchio, ad ogni modo dopo aver rilevato la tonalità delle tracce, devi rilevarne la compatibilità armonica.
Quando suoni una traccia, quella successiva deve rispettare la chiave armonica della precedente, quindi sapendo le rispettive chiavi armoniche puoi sapere se la traccia da mettere dopo quella attuale può andare in armonia o stonare in mixaggio, per questo puoi usare un prontuario detto Ruota di Camelot (Camelot Whell) che non è altro che il grafico di una ruota che contiene le note musicali divise per sezioni e colorate in modo sistematico.

ruota di camelotLa ruota di Camelot non è altro che uno specchietto su cui basarsi nella scelta delle chiavi armoniche compatibili delle canzoni, per lavorare bene occorre sapere la chiave armonica di ciascuna traccia e quindi paragonarla secondo i criteri della ruota di Camelot.
La ruota di Camelot è composta da due giri, quello piu stretto che ha come prefisso A, dove tutte le note sono contrassegnate dalla lettera A che compone la scala minore, mentre il giro più largo, è contrassengato dalla lettera B che corrisponde alla scala maggiore. Ogni numero viene affiancato dalla rispettiva lettera, 12 per ogni giro e ciascun prefisso corrisponde ad una nota, ad esempio 4A corrisponde a F Minor (Fa minore). La ruota di Camelot è dipinta in diversi colori, ogni colore esprime l’intensità e il livello energetico emozionale della canzone rispetto alla chiave.
Nei programmi di audio mixaggio, il sistema di rilevamento si basa sulla ruota di Camelot, con numero e lettera, in Serato la scritta della chiave assume addirittura lo stesso colore della ruota di Camelot, ad esempio 4A viene riportato in giallino.
La regola generica per effettuare il mixaggio armonico tenendo come riferimento la ruota di Camelot è che le tracce debbano essere compatibili solo con quelle vicine, facciamo un esempio: La tua traccia ha una chiave armonica di 4A (Fa minore), questa può essere mixata solo con i valori vicini, ovvero 3A oppure 5A per poter effettuare un mixaggio armonico.

Ruota di Camelot, Mixaggio armonico e conseguenza sulla pista

Facendo una piccola ricerca, ho studiato degli esperimenti fatti da Dj Endo (Dj e Collaboratore di Native Instruments) dove in base ai cambiamenti di chiave fatti in vari dj set, questi avevano delle conseguenze sulla pista che voglio riportare di seguito tenendo presente che la chiave del brano corrente come esempio globale è 4A (Fa Minore):

  • Se rimani sulla stessa chiave ovvero (4A – 4A) (Fm – Fm) – Le tracce sono perfettamente compatibili a livello armonico, e verrà dato un effetto come se le tracce sono una composizione unica
  • Se aumenti di un punto (4A – 5A) (Fm – Cm) – Le tracce rimangono in armonia, le distacca solo un tono, e l’effetto sulla pista è quello di aumentare l’energia
  • Se scendi di un punto (4A – 3A) (Fm – Bm) – Le tracce suonano bene e questo cambiamento non darà energia ma farà venire i brividi alla pista.
  • Se effettui un cambio scala, da minore a maggiore (4A – 4B)(Fm – AM) – Ci sarà un cambio scala dove il passaggio suonerà sicuramente bene ma l’energia della pista subirà un cambio drastico
  • Se mantieni la stessa nota, ma cambi scala (4A – 7B) (Fm – FM) – In questo caso cambi scala e ti sposti di tre note sull’altra scala ma rimani sulla stessa nota, in questo caso la pista potrebbe scendere di umore e abbassare lo stato d’animo
  • Sulla stessa scala se ti sposti di tre note a diminuire, in senso antiorario (4A – 1A) (Fm – Am) – Nonostante ci sia una buona lontananza di tonalità tra di esse, questo cambio ancora suona bene e conferisce un buon aumento di energia sulla pista
  • Se ti sposti sulla parte opposta della scala (Modulation Mixing) incrementando 7 passaggi sulla ruota di Camelot (4A – 11A) (Fm – F#m) – Queste note non hanno nessuna scala in comune ma suonano bene se si mixano tra periodi intro/outro delle extended che abbiano solo la batteria, questo è un passaggio ad effetto cha aumenta drasticamente l’energia della pista
  • Salendo di due passi invece (Modulation Mixing) (4A – 6A) (Fm – Gm) – Questo cambio aumenta l’energia della pista che molti chiamano “Hands in the air” o “Energy Boost Mixing
  • Se cambi scala e aumenti di una nota (4A – 5B) (Fm – EM) – Questo è il modo migliore per cambiare scala passando da una tonalità minore ad una maggiore e viceversa in quanto la combinazione suona alla grande nonostante il cambio scala abbia solo una nota di differenza
  • Se cambi scala e diminuisci di una nota (4B – 3A) (AM – Bm) – Questo passaggio suona anche bene armonicamente ed è anche un ottimo modo per cambiare scala da minore a maggiore e viceversa.

Le note sono state espresse usando la nomenclatura greca letterale, quindi riassumendo veloce: A-La / B-Si / C-Do / D-Re / E-Mi / F-Fa / G-Sol
Per quanto riguarda i semitoni: # = Diesis (Sharp) / = Bemolle (Flat)
Per maggiori informazioni guarda l’articolo precedente.

A questo punto possiamo dire che per suonare in consolle, due djs non sono sufficienti, uno dovrebbe mettere la musica e l’altro dovrebbe scegliere il brano successivo in base ai criteri del mixaggio armonico. 😆
Scherzi a parte, spesso ho notato che alcuni passaggi influiscono sulla pista, ma non è facile cambiare genere e tenere presente la tonalità della traccia successiva, non è nemmeno facile mettere le “riempi pista” con un genere commerciale tenendo traccia della tonalità, a volte si da la colpa a chi esce dalla pista per bere, fumare, limonare, ma spesso potrebbe essere anche questa la causa…
… e tu come la pensi? 

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!


Iscriviti al periodo di prova gratuito di Amazon Prime video che ti permette di guardare film e serie TV in streaming su PrimeVideo.com, incluse le serie TV di successo come American Gods, The Grand Tour e The Man in The High Castle.

Condividi l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

News

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

E' giusto spendere tanti soldi per l'attrezzatura?

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.