Tecnica di base, Il cueing


Cueing

Nell’articolo precedente ho spiegato quale fosse lo scopo di questo passo e fatto vedere un pò come bisogna prepararsi per iniziare a prendere la mano per passare da una canzone all’altra senza fermarsi e senza cambiare tempo.

Iniziamo:

  • Dopo averti procurato il brano, devi farne una copia e quindi fare girare lo stesso brano su entrambi i lettori;
  • Carica quindi lo stesso brano su entrambi i lettori e se ancora non lo hai fatto, azzera il pitch di tutti e due i lettori in modo tale che le tracce andranno entrambe alla stessa velocità;
  • Adesso fai partire il brano di destra (Deck A) alzando il volume e metti in preascolto il brano di sinistra (Deck B) (sul mixer tasto pgm o cue e volume della traccia bassa), quindi metti le cuffie e inizia a sentire il brano caricato in preascolto;
  • Premi il tasto Play del deck in preascolto finché non sentirai il primo basso e quindi ripremi nuovamente il tasto play fermando la canzone in preascolto, sentirai il suono che va e viene questo effetto si chiama Stutter;
  • Manda indietro leggermente il brano con la jogwhell o con le freccette << che comandano il brano finchè inizierai a non sentire più il basso, dopodiché lo manderai leggermente avanti finché non inizierai a sentire di nuovo il basso, e quindi dovrai posizionarti all’inizio del suono del basso;
  • A questo punto avrai centrato la posizione di inizio del brano o per lo meno del primo basso e andrai a premere il tasto Cue che ne memorizza la posizione. Adesso puoi togliere le cuffie e indossare un solo padiglione, in genere il destro;
  • Inizia a sentire il tempo con l’orecchio libero, e cerca di tenerlo con un piede o anche battendo accanto al tasto play del lettore, potrai quindi provare a fare partire la traccia tenendo premuto il tasto Cue sentendo così nelle cuffie il brano, ti basteranno due o tre battute per controllare se hai premuto a tempo e quindi rilasciare il tasto, dove la traccia ritornerà al punto di partenza (dove hai memorizzato il punto cue);
  • A questo punto inizia ad individuare l’inizio del quarto: Se fai molta attenzione una canzone è formata da serie di 4 battute, e 4 serie compongono una sequenza, per rendere chiaro il concetto ascolta una canzone cantata e conta le battute che ci sono prima di venire la parte cantata, o prima del ritornello o prima che cambia strofa, saranno 4 serie di battute di 4 colpi ciascuna, quindi in totale 16 battute (quattro quarti “4/4”);
  • Il ritmo va agganciato sempre all’inizio del quarto e se possibile all’inizio della sequenza. Quindi tieni il tempo e cerca di centrare il battito che faccia iniziare la sequenza e premi il tasto play, assicurati prima che il brano parta istantaneamente alla pressione del tasto play, altrimenti ci saranno le impostazioni del lettore che facciano ritardare la partenza del brano;
  • Adesso sentirai il brano master che gira e con l’altro orecchio sentirai in preascolto il basso dell’altro brano, dovrai concentrarti al massimo senza perdere la calma e cercando di stare il più rilassato possibile, e quindi cercando di distinguere i due suoni e accorgerti se sono centrati o meno.
  • Se non riesci, agisci prima sul volume del preascolto, a volte un suono troppo alto nelle orecchie o impercettibile ti rende difficile il lavoro;
  • Se i bassi coincidono, adesso alza il volume della traccia in preascolto, dovresti sentire un suono uniforme, se è così, abbassa il volume del brano di destra e mettilo in preascolto, ripeti quindi la procedura dal primo punto con il deck A in preascolto.

Cueing. Fare partire il brano del deck A

Fai partire il Deck A tasto Play.

Alzare il volume della traccia corrente e bassare quello in preascolto

Il mixer deve essere impostato in modo tale che il volume del deck A sia alto mentre quello del deck B sia basso con il preascolto attivato.

Reperire il punto cue con le freccette o con la jogwhell

Passa al Deck B, indossa le cuffie e premi il tasto play, ripremilo nuovamente e sentirai il suono che va e viene (effetto stutter), trova il primo basso e posizionati nel punto in cui inizia il suono del basso.

premere il tasto cue per registrare il punto di partenza

Premi il tasto Cue del lettore in modo tale da memorizzare questo punto in cui partirà la canzone alla pressione del tasto play

Tieni il tempo e quando inizia la sequenza premi il tasto play a tempo

A questo punto con un solo padiglione nelle orecchie dovrai concentrarti e centrare la battuta. Centrala all’inizio della sequenza e premi il tasto play

Alza il volume del deck B quando i due brani sono in sync

Senti con la cuffia se i bassi sono sincronizzati quindi alza il volume del deck B, sentirai lo stesso effetto nel canale di ascolto

Bassa il canale del lettore A e premi il tasto del pre ascolto

Abbassa adesso il volume del deck A e metti il canale di preascolto accendendo il tasto CH-3 come in figura (prima freccia bianca) e spegnendo il tasto CH-4.

Se ancora non hai impostato il punto cue, premi il tasto rev e impostalo

Adesso passa al deck B, se il brano è stato già centrato allora premi il tasto CUE (dito), altrimenti puoi premere il tasto track search Rev come in figura, freccia bianca, che ti riporta il brano all’inizio, da li dovrai impostarti il cue come al punto 3

Cosa abbiamo fatto:

Immagina come se i tuoi lettori fossero dei comuni lettori mp3 ipod o simili collegati al mixer: mettendoli in play entrambi e con i canali abbassati del mixer non dovrebbe succedere nulla, adesso alzando il canale del primo lettore, questo dovrebbe suonare, abbassando di nuovo questo canale non dovresti sentire più nulla, adesso alzando il canale del secondo lettore dovrebbe suonare appunto il secondo lettore.
Se alzi quindi entrambi i canali, dovresti sentire una ciofeca di suono, tutto accavallato e incomprensibile.
Il mixer ha questo scopo, mentre suona un canale (master), ti da la possibilità tramite il preascolto di gestirti l’altro canale per adagiarlo al canale master in modo tale da poterli fare suonare tutti e due in sincronismo e passare dal primo canale al secondo (da master a preascolto) mantenendo il tempo.
Alzando il primo canale e facendo partire la musica metterai il brano in ascolto, quindi ti gestirai il secondo canale (abbassato) attivando il preascolto, con la musica nelle cuffie ti sistemerai la partenza in modo tale da sapere, che quando premerai il tasto play, la canzone partirà all’inizio della battuta. Successivamente farai partire il brano a tempo e con il preascolto dovrai capire se i due brani sono sincronizzati, se così fosse potrai alzare il volume dell’altro brano e sentire i due brani messi in syncro, forse sentirai una ciofeca lo stesso, ma l’importante è sentire i bassi che vanno sincronizzati e che non si accavallano, e avere fede.

Questo esercizio dovrà avere una durata massima di 5/7 giorni, se non lo esegui correttamente, non disperare, passa alla prossima guida, se vuoi continuare fallo per pochissimi giorni, ecco qui qualche piccolo trucco per imparare meglio:

  • Beat assist: Alcuni mixer hanno un led che lampeggia in base al basso che hai sulla rispettiva traccia, quindi se hai difficoltà a sentire il basso delle rispettive tracce, guarda il led che lampeggia mentre ascolti il basso della traccia, quando le tracce saranno perfettamente allineate i due led lampeggeranno in modo sincronizzato, quando prenderai orecchio, basati su un solo led e lascia fare il resto al tuo orecchio sentendo la traccia master e guardando il led del preascolto.
  • Ascolta in preascolto le due tracce simultaneamente: fai partire il brano in preascolto a tempo con quello master, metti entrambe le cuffie e metti in preascolto le due tracce, premendo i due tasti cue del mixer, in questo modo riuscirai a capire meglio di quanto il brano in preascolto sta’ sforando.

Questo esercizio le devi fare da solo e a casa tua, come ho già descritto in questo articolo.
Pubblico qui di seguito qualche link per scaricare qualche traccia gratuita che offrono i producer.

http://www.lastfm.it/music/+free-music-downloads/electro+house – Last.fm
http://www.thissongslaps.com/ – this songs slaps (sezione free download)

Se sei un producer e offri delle free release o sai qualche altro link, mi farebbe piacere se me lo potresti pubblicare nei commenti. Lo stesso vale per i links non funzionanti 😀

Oppure, ho appena caricato delle tracce per fare i tuoi esercizi che ho suddiviso per difficoltà, visita questo post.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!


Iscriviti al periodo di prova gratuito di Amazon Prime video che ti permette di guardare film e serie TV in streaming su PrimeVideo.com, incluse le serie TV di successo come American Gods, The Grand Tour e The Man in The High Castle.

Condividi l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

News

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Che genere musicale prevale attualmente sulle piste da ballo in generale:

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.