Sono qui per portare a tutti quanti voi la cultura di base del djing e per cercare di fidelizzare persone che almeno abbiano le basi del djing, la volontà di essere professionisti, e soprattutto evitare fortemente che il djing venga screditato da figure futili.

Il djing è una cosa seria!!

Sono nato con la cultura della musica, quando ho inizatio a mettere qualche disco non c’era il marketing di mezzo, o eri bravo o eri fuori!

Al giorno d’oggi il dj è una figura musicale che viene sottovalutata troppo e resa accessibile a tutti grazie alle attrezzature molto sofisticate che vengono messe in commercio, questo per incrementare le vendite non c’è dubbio, ma anche per facilitare la vita al dj professionista.

Al giorno d’oggi nessuno ha voglia di imparare e si sceglie la strada piu semplice, ovvero, affidarci al computer e ad attrezzature sofisticate, questa scelta porterà a due tipi di strade:

La strada del pentimento: dove chi impara capisce che deve mettersi ad imparare sul serio perchè i risultati non si ottengono facilmente. Solo una piccola parte riesce a fare questo ragionametno.

La strada del fallimento: Avrai sicuramente le tue soddisfazioni e la tua fama perchè spinto dai tuoi amici che amano il tuo stesso genere e ti incitano a fare di piu, ma quando ti accorgi che salire il prossimo gradino richiede molto impegno, essendo abituato alla strada facile, andrai ad abbandonare il progetto. Una piccola parte andrà avanti per raccomandazioni.

Perchè imparare?

Qualsiasi cosa che tu voglia fare devi comunque imparare da qualche parte, puoi imparare da un tutorial trovato in rete e recepire bene le spiegazioni che siano bene o male comprensibili, oppure imparare da una grande accademia di professionisti e avere bisongo di una grande assistenza, nella vita non siamo tutti uguali ognuno di noi ha i suoi tempi e raggiunge i risultati in modo diverso, quello che ci distingue è l’impegno!

Pretendere di imparare nel fare qusto mestiere porta i seguenti benefici:

Piu persone professionali, meno cazzeggiatori abituali, questo signifca l’innalzamento del livello culturale della professione, se in tutto il contesto viene inculcata la mentalità di cui si ha bisogno da un professionista e non da un improvvisato, anche il mondo che ci circonda lo crederà. Ti sei mai chiesto perchè un gestore preferisce un improvvisato che suona gratuitamente a cospetto di un professionista che si fa pagare profumatamente? Eppure chi suona gratis vale gratis.

Più persone preparate e competenti, se si educano tante persone preparate e competenti, si eviterà di sguazzare nella cultura che vige attualemnte nel buttarci fango tra di noi, perchè chi è ignorante, deve in un certo modo cercare di emergere, e spesso si cerca di mettere in cattiva luce chi è melgio di noi, o di cercare ignorantemente di dimostrare di meno la propria ignorazna a chi si reputa meno ignorante di noi.

Persone piu corrette e affidabili! Una persona preparata che investe tempo e soldi nella sua preparazione, quando verrrà chiamata a mantenere un impegno lo fa con professinalità, chi non ha investito tempo e soldi se ne fregherà! Ne tanto meno si prenderà cura di fare un’ottima performance visto che non ci perde piu di tanto. In fin dei conti, se tu hai un mal di pancia da chi ti faresti curare, da un dottore o da uno studente iscritto ad una facolta ma che non si è dato nemmeno una materia?

Tu che lavoro fai? Ti è mai capitato di vergognarti di dire agli altri che fai il dj perchè ti considerano il fancazzista di turno? La colpa è di tutte quelle persone che senza studiare e metterci del prprio hanno rovinato questo mestiere/hobby/passione. Imparare significa dare una facciata nobile al ruolo che si ricopre, se il mestiere e facile e ambìto da tutti e se tu non hai voglia di imparare stai contribuendo a tutta la società di rendere la nostra categoria la categoria dei fancazzisti e quindi anche tu dovrai vergognarti quando ti cheideranno che lavoro fai!

Come deve essere il dj al giorno d’oggi?

Il mestiere del dj ha tante sfaccettature, come daltronde in tutti gli altri contesti lavorativi, prediamo un giocatore di pallone, non tutti sono bomber, molti nascono difensori, altri addirittura portieri, anche nel mondo del djing è cosi.

La culstura musicale: C’è una categoria di dj che abbraccia la caratteristica di essere istruito culturalmente, puoi parlare con loro di generi musicali e di cultura musicale e capirai che stai parlando con una persona che sa tutto sui generi musicali e sulla storia della muscia, spesso sono anche producers, prendono suoni da vecchie basi per rimasterizzarli o semplicmente si limitano a mettere “la buona musica” nei posti in cui la gente ricerca “la buona musica”.

La tecnica: Sta spopolando sempre di piu il dj con la tecnica impressinante e funambolica, persone in grado di mettere una mano su un disco ed eseguire tenciche di scratch fantastiche, che siano cambi di dischi veloci fatti con lo scratch, fatti con gli strumenti a disposizione della consolle, combinati con dei mixaggi impressionanti e precisi, fatto tutto bene e a tempo, spesso si strattano di scratcher e turntablist.

La mission

Credo che un dj possa rientrare in una di queste due categorie fatte bene e con professionalità, un cultore della musica studia bene e rimane sempre aggiornato sui nuovi generi, come uno scratcher smanetta periodicamente allenandosi ed imparantdo o perfezionando le sue tecniche.

Questo non significa che il dj debba rientrare per forza in una di questa categoria, la cultura musicale è importante e va comunque studiata come la tecnica principale è molto importante, ma non è detto che la tua ambizione sia partecipare a gare da dj che mostrano le sue tecniche (vedi i DMC o i Redbull3Style) come non è detto che a te piacerebbe studiare tutto ciò che non comprende il tuo genere preferito.

Credo che un dj debba avere una buona cultura musicale, soprattutto nel suo genere, come debba avere una buona conoscenza tecnica della strumentazione che usa, la conoscenza dell’impianto e dei suoi collegamenti, come anche essre preparato nell’affrontare qualche imprevisto.

Non è detto che un dj debba fare gli scratch impressionanti, ma è importante che sappia usare la sua attrezzatura e conoscere bene molte tecniche di mixaggio, i generi cambiano e come cambiano anche le tecniche di mixaggio tra i vari generi che non sempre sono caratterizzate dal classico passaggio tra due versioni extended.

Se ti limiti ad imparare a mettere a tempo due dischi, senza voler aggiornarti ed imparare nulla di piu, resterai un semplcie “mettitore di musica” e i mettitori di musica non avranno una strada lunga, sono già introppi, ed uno vale l’altro!

sottoscrivi

Sottoscrivi

Registrati alle newsletters occasionali

dj che aiutano dj - digital jockey

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Rimani aggiornato sui nuovi articoli

Ti arriverà una notifica quando ci saranno novità!

Login con il tuo Account Social

Tag