Advertisements
Annunci

M3U Come creare questo file in tutti i modi

File M3U come crearlo

Il file m3u non è altro che un estensione di un comune file di testo che contiene all'interno delle informazioni sull'ordine di esecuzione dei tuoi brani preferiti, in pratica devi elencare l'ordine dei tuoi brani che vuoi ascoltare su un file di testo e salvarlo con l'estensione m3u.
Più comunemente questo file viene detto file di playlist e con questo procedimento hai creato una playlist indicando la lista dei brani che vuoi ascoltare e il relativo ordine.
Quando crei un mixtape, e vuoi inserirlo in un cd devi creare un file .cue per indicare quando finisce un brano e ne inizia un altro e quindi dividere i brani per facilitare la navigazione del tuo cd. Quando vuoi inserire un mixtape in un supporto digitale che sia una pennetta o anche l'hard disk di un pc, devi creare una cartella e metterci le tracce già divise a priori, dovrai associarvi un numero progressivo, difatti ho sempre consigliato nei miei articoli di creare tracce dal nome "Traccia 1" , "Traccia 2" , "Traccia N" sia perchè la lettura della sequenza in modo digitale avviene in modo automatizzato, sia perchè mettendo i titoli ti complichi la vita e generi solo confusione. Non ti è mai capitato di portare un cd in macchina e un tuo amico ti dice: - "Dimmi una bella" e tu non gli andrai certo a rispondere "Metti Chiesa Haddawei" sia perchè non lo troverà mai visto che non si scrive cosi, sia perchè nemmeno tu ti ricorderai in quale ordine lo hai messo, quindi la risposta più semplice è "Metti la 6". Per completare quindi il tuo corredino musicale avrai bisogno di un file che indica l'ordine delle tracce per la tua esecuzione in modo tale da far proseguire sempre lo stesso flusso di lettura progressivo nella tua cartella.

Come creare un file m3u

Questo tipo di file in genere viene creato con l'aiuto dei più comuni riproduttori di files musicali come iTunes, Vlc, Winamp oppure puoi creare il tutto a mano, quindi ti elencherò tre casi in cui potresti scegliere il metodo che più ti farebbe comodo.

Advertisements
Annunci
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

6 responses on "M3U Come creare questo file in tutti i modi"

  1. Da wikipedia… m3U
    #EXTM3U
    #EXTINF:120,Titolo di esempio
    C:\Documents and Settings\Utente\Musica\Esempio.mp3
    Il primo numero (120) indica la lunghezza della traccia in secondi.
    Tu invece dici che è la lunghezza della “pausa”. Oppure ho capito male.
    In caso di streaming, la lunghezza non può essere specificata e quindi va inserito il valore -1.
    Segue una virgola ed il titolo del brano, che verrà mostrato nel lettore multimediale. Nella riga successiva è specificato il percorso (assoluto o relativo) del file multimediale. Alcuni programmi sono in grado di interpretare come titolo di brano non solo il testo piano, ma anche un testo definito con uno specifico linguaggio di markup, come il wikitesto, per modificare il carattere tipografico dei caratteri (es: #EXTINF:-1,[COLOR yellow]Titolo [/COLOR]).
    inoltre sopratutto in auto, “metti la 6” non credo aiuti. Metti la 120 mp3 … come la selezioni, facendo scorrere..? E se non fosse il n. di traccia mp3 giusto? Bisognerebbe cercarlo… La gestione con il nome, o i tag soprattutto se la FAT permette l’ordinamento dei files con nome lungo è ottimale.. Comunque grazie per i consigli e suggerimenti
    ciao Aur

    • Ciao Aur, grazie per i suggerimenti, con un po’ di tempo aggiungerò le tue informazioni che mi hai dato di cui te ne sarò sempre grato. Ovviamente questo articolo è mirato per un uso di esportazione tra software e maggiormente con i notebook, ma è giusto anche ampliare il campo con altri concetti affini.
      Continua a seguirmi, mi farebbe piacere, un abbraccio.

  2. forse sei troppo affeZZionato sarebbe meglio non affeZionarsi troppo

    • Mi fa piacere che ci sono lettori che leggono il mio blog ma che soprattutto mi riportano tutti i miei svariati errori grammaticali o di dattiloscrizione. Imparare dai propri errori rende uomini più grandi e saggi.

  3. forse ci siamo forse ci siamo forse ci siamo forse ci siamo chedevo dire?

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DarioPower.it©. All rights reserved. E' vietata la pubblicazione del contenuto anche parziale senza il consenso dell'autore.