Benvenuto nel mio sito, iscriviti tramite mail o notifiche per rimanere sempre aggiornato sulle novità che proporrò in quest'anno

Metodi alternativi di regolazione della puntina, per lo scratch

Set-up alternativi per lo scratch

Oltre al metodo standard poco fa elencato, esistono altri metodi molto discussi, ma altrettanto praticati, soprattutto da persone del settore e professionisti dello scratch nonché campioni di importanti gare per scratchers, e battle contest.
Questi metodi vanno come spiegato in questo articolo usati per i tipi di puntine che vanno montate sulle shell, in modo tale da poter scegliere meglio la propria personalizzazione, per fare ciò è necessario usare una puntina adatta allo scratch e quindi di tipo sferica.

Ruota di 23° la testina

Questo metodo consiste nel ruotare di 23° la testina rispetto all’asse centrale dell’headshell, in modo tale da emulare un braccetto dritto, il quale ha maggiore stabilità con il beneficio della lunghezza del braccetto ad “s”, ovviamente non va praticato ne sul braccetto dritto e nemmeno su quello ibrido.
Per realizzare questo set-up, la puntina deve avere la facciata anteriore per lo più piana ed è praticamente impossibile farlo con una puntina OEM, ma forse con un pò di inventiva si può fare tutto.
L’ideale per eseguire questo tipo di set-up è la puntina della Shure m44-7 che tutti gli scratchers consigliano e che anche il foglietto sulle istruzioni di montaggio della Shure stessa, ne spiega il procedimento per il settaggio in questo modo.
Per prima cosa la puntina sarà attaccata al braccetto che a sua volta sarà ancorato al piatto e bloccato con il blocca braccio, con le viti allentate della testina sull’headshell, mettila a filo dell’heashell, ruotala di 23° e successivamente serra di nuovo le viti.

Ti starai già dannando o attrezzando di gognometri o avrai chiamato il tuo amico geometra, ma non disperare, io inizialmente avevo fatto dei segnetti su un foglio di carta, dove riportava l’angolatura ripresa dal gognometro, successivamente ho studiato un metodo più furbo e valdio.
Devi procurarti un foglio a cartoncino almeno 140 grammi più grande del formato A4 (il formato B4 sarebbe l’ideale), anche in un edicola dovresti trovarlo, successivamente devi misurare la lunghezza della testina, per la Shure è di un centimetro, quindi con un righello dovrai ricavarti una stisciolina larga un centimetro e lunga almeno 35 centimetri. Fatto questo dovrai misuare il centro di questa striscia e tracciarne una riga anche di pochi centimetri.
Adesso appoggia il cartoncino dall’headshell al centro del braccetto, proprio sul cardano (vite snodata) da dove parte il braccio, sistema la parte iniziale sul giunto centrale, e quella finale con la riga che traccia il centro, deve essere al centro preciso dell’heashell, adesso ti ritroverai la punta del cartoncino che sporge leggermente dall’headshell e se lo noti bene sembra che prenda il posto di un braccetto a forma dritto, anche se non ci vuole un ingegnere a capirlo.
A questo punto posiziona la testina in corrispondenza del centro del cartoncino dove avrai tracciato la linea che delinea il centro e inizia a ruotare la testina finchè questa non combacia con la forma del cartoncino che sporge, quando cartoncino e testina combaciano perfettamente, serra le viti.

Adesso non ti resta che avvitare il peso fino in fondo (avrai 4gr di peso sulla puntina), posizionare la torretta in modo parallelo al piatto metallico, in genere sarà sullo zero, in teoria l’altezza della puntina è di 15 cm e per le specifiche elencate va portato a zero, ma è necessario sempre controllare che sia parallelo al piatto. Avendo questo set-up le caratteristiche di un braccio dritto, l’antiskating va portato a zero come per il braccio dritto. Adesso puoi poggiare la puntina sul disco e provare il tuo set-up.

Righello foglio matita

Se non trovi un foglio dalle dimensioni superiori all’A4, scegli sempre un formato spesso (140gr), e traccialo in orizzontale, ma fatto con cura.

Il braccetto dalla forma ad s viene inteso come dritto

Ricavane una striscia dalla larghezza di un centimetro gli estremi piatti e non a punta, apponila dal cardano alla testa come se fosse un braccetto dritto, puoi bloccare la striscia con due pesetti.

Mettere del peso leggero sul cardano e sulla testina

Fai sporgere la punta della striscia dalla testina finche non tocca l’estremità come indicato in figura (freccia rossa), se le viti laterali arrivano a fine corsa, indietreggia di poco la striscia come ho fatto io in figura. Adesso allinea la testina seguendo la linea della striscia che ti sei ricavato e avvita il tutto.

Il patafix della uhu può essere di grande aiuto

Se i pesetti ti fanno dannare, come posso immaginare, usa gli adesivi plastici (Patafix) o pezzetti di nastro biadesivo (sconsigliato), e apponili sul cardano e sulla testina come in figura e posizionaci la striscia, in questo caso è ben salda e puoi fare piccoli spostamenti.
N.B. Il patafix appoggiato sul pesetto non c’entra nulla, è solo dimostrativo.

Unorthodox DJ Setup (Setup Eretico)

Questo tipo di set-up consiste nello svitare tutto il peso in fondo al braccetto, girarlo e riavvitarlo fino in fondo in modo tale da apportare mezzo grammo in più di carico sulla puntina. La testina va allineata a filo dell’heashell, mentre l’antiskating va portato a zero. Adesso bisogna aumentare l’altezza della torretta come riporta il manuale della Shure a 4 o 5.

Girare il pesetto al contrario per guadagnare mezzo grammo

Ho svitato il peso di un braccetto Technics e l’ho montato al contrario come spiegato in questo tipo di setup di solito si guadagna qualche grammo in più di peso, ma non è possibile farlo con tutti i tipi di braccetti.

Impostazioni braccetto eretico dal manuale shure

Riporto le indicazioni dal manuale della Shure che ne da un’ottima delucidazione grafica.
Ricordati che ogni set-up è personale, va impostato in base alle proprie preferenze e al proprio tatto nonché alle proprie abitudini, non è detto che con un set-up stabile siamo sicuri che la puntina non salta, bisogna comunque rapportarsi al modo in cui suoniamo.
Come accennato prima molti mettono in discussione questi metodi, ma credo che ad ogni modo bisogna provare diverse impostazioni per vedere quale sia la migliore, tuttavia sconsiglio di caricare troppo la puntina o aggiungere pesi aggiuntivi nonostante alcune headshell lo consentono, in quanto non migliorano la stabilità, ma la peggiorano oltre a velocizzare l’usura del disco e puntina. Un consiglio utile invece è di vedere qualche video e studiare le impostazioni di vari dj’s e cercare di trovare qualcuno che ha lo stesso modo di suonare che hai tu, come tatto come movimenti, come corporatura, e provare il suo stesso metodo.

Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

0 responses on "Metodi alternativi di regolazione della puntina, per lo scratch"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

DarioPower.it©. All rights reserved. E' vietata la pubblicazione del contenuto anche parziale senza il consenso dell'autore.