In questo articolo vediamo come installare Python sul nostro sistema per farlo girare su OBS Studio e sfruttare gli script fatti per OBS Studio di cui alcuni sono molto utili, in questo caso andremo a vedere come inserire Titolo e Artista delle nostre tracce mentre facciamo la diretta.

Bada bene che questo script è stato testato su un sistema operatvi Windows e non garantisco la compatibilità con un sistema MacOsx

Script Python

Scarica lo script Python come estensione di OBS Studio a questo link.

Python

Iniziamo ad installare Python, quindi vai sul sito del programma, scarica e installa la versione relativa al tuo sistema operativo. E’ molto importante installare una versione a 64 bit. La versione 3.6.8 è stata testata con questo script.

Adesso bisogna installare la libreria pip quindi devi aprire il prompt dei comandi (o terminale su macOsx).

Per aprire il prompt dei comandi o Terminale, ti basta andare sulla ricerca di windows in Start e digitare prompt, o da Applicazioni → Utility in Mac.

Il terminale è una finestra nera tipo Star Trek dove dovrai digitare alcune linee di comando, non esploderà nulla.

Digita quindi py -m pip install -U pip

Installare Script Python su sistema operativo
Ti uscirà una schermata come questa

Adesso installiamo request

Digita quindi py -m pip install requests

Installare Script Python pip

Bada bene che se non funziona il comando py devi provare con python o python3 fai riferimento a questa guida.

VLC

Successivamente hai bisogno di un media player molto usato, quindi VLC Player, se non ce l’hai puoi scaricarlo a questo indirizzo.

  • Apri VLC e vai su Strumenti → Preferenze
  • Clicca sul pulsante Radio in basso a destra “Tutto
  • Dall’elenco che ti esce scorri in basso fino a trovare la voce “Interfaccia Principale” quindi espandila e da li, seleziona “Lua
  • Dal riquardo HTTP Lua dalla casella Password inserisci una password di tua invenzioni da ricordare
  • Da Cartella sorgente assicurati che il percorso sia di tipo “C:\Program Files (x86)\VideoLAN\VLC\lua\http” .
    Se la casella è vuota, allora devi trovare la cartella http, recati nella root e trova videoLAN, quindi segui il percorso fino ad arrivare alla cartella http, segnati il percorso anche con un copia/incolla e inseriscilo nella casella Cartella sorgente.
  • Salva tutto, chiudi e riapri VLC se ti esce l’avviso del firewall puoi confermarlo
  • Una volta riaperto VLC testiamo se la configurazione funziona, quindi clicca su questo link : http://localhost:8080/requests/status.xml dalla finestra che ti esce devi solo inserire la password che hai inserito in vlc e non il nome utente, se ci dovesse essere un nome utente, lascia la casella vuota.
VLC funzioni avanzate

OBS

  • Inserisci un testo dandogli un nome qualsiasi tipo “traccia corrente”
  • Dal menu Strumenti → Script → Impostazioni di Python inserisci il percorso in cui è installato Python, quindi clicca sul tasto Sfoglia e dalla casella di ricerca digita Python36, tra i risultati di ricerca scegli la cartella Python36 che proviene dal percorso programs Python, dovrai avere qualcosa così.
Script Python su obs studio
  • Adesso aggiungi lo Script dalla linguett Script, clicca sul simbolo + in basso e scegli dalla finestra che ti esce lo script che hai scaricato all’inizio di questo articolo, il percorso di default punta sugli script pre impostati, quindi tu dovrai andare a cercare nella cartella in cui hai scaricato lo script, quindi scegli il percorso e lo script current_song.py ti uscirà questa schermata.
Impostazioni traccia corrente

Compila cosi la mascherina:

  • Display text: inserisci i valori che vanno nel campo relativo alla traccia corrente, nel mio caso titolo e artista, i campi sono formattati secondo uno standard del tipo %title %artist %filename non puoi cambiare questi valori
  • Text source: la fonte di testo creata in OBS dove verrà riportato il testo del brano e artista con VLC nel nostro caso “traccia corrente
  • HTTP Password: devi mettere la password inserita nel campo password delle tue impostazioni VLC spiegate sopra
  • Check frequency: la frequenza in cui deve interagire OBS con VLC, il valore di default va più che bene (se cambi velocemente allora diminuiscilo).

Aggiungi adesso una traccia qualsiasi in VLC e se tutto funziona vedrai il titolo della traccia nella casella di teso di OBS Studio.

Creare la lista delle tracce

Le tracce da riprodurre ovviamente non devono essere casuali, ma è necessaria una certa preparazione a priori come per tutte le cose, a questo punto puoi scegliere due modi per far vedere le tue tracce su OBS Studio.

Metodo 1 mixaggio track by track con playlist

Per usare questo metodo con il mixaggio Track by Track ovvero selezionando una traccia per poi mixarla regolarmente all’altra traccia e selezionarla successivamente un’altra con lo stesso procedimento, devi creare un elenco di tracce che andrai a mixare nelle tue dirette, se hai un elenco già preimpostato come ordine di tracce, devi rispettare lo stesso ordinamento anche nella riproduzione silenzionsa delle tracce in VLC, altrimenti inserisci brutalmente le tracce nel lettore media player e seleziona dall’elenco la traccia che hai messo in ascolto dopo il passaggio. Ma facciamo più chiarezza in merito:

  • Crea una cartella con tutte le tracce che vuoi inserire nella diretta quindi seleziona tutte le tracce
  • Apri VLC e dal menu Visualizza → Scaletta ti apparirà a destra il riquadro con tutte le tracce attualmente vuoto, quindi trascinaci di sopra le tracce che hai selezionato dalla cartella appena creata
  • Ordina le tracce in base alla sequenza in cui hai programmato di metterle durante la diretta, ti basta trascinare la traccia nella posizione che desideri
  • Inizia la diretta e quindi a mixare, quindi posizionati sulla prima traccia di VLC e falla partire con il volume del player a zero, ti apparità il titolo della prima canzone in OBS.
  • A fine passaggio da una traccia all’altra, spostati su OBS (con la combinazione ALT + TAB su windows) posizionati con il tasto freccia giu nella traccia successiva e premi il tasto invio
  • In questo modo apparirà il titolo della traccia successiva nella casella di testo che hai creato in OBS
  • Qualora non volessi rispettare l’ordinamento delle tracce, suonando tracce random, puoi selezionare la traccia successiva nella lista delle tracce che hai inserito in VLC con le frecce o il mouse e premere il tasto invio
  • Se invece rispetti l’ordinamento delle tracce, puoi selezionare e far partire la traccia successiva in VLC premendo semplcemente il tato N della tastiera

Bada bene, che alla chiusura di VLC le tracce verranno eliminate dal player con tanto di ordine in cui tu le abbia salvate. Puoi salvare a questo punto la playlist per utilizzarla successivamente andando nel menu di VLC Media → Salva scaletta su File quindi scegli il percorso su cui salvare il file.

Per una questione di ordine scegli sempre il percorso che corrisponde alla cartella in cui hai inserito tutte le tue tracce per la diretta o la playlist. Il file sarà di tipo M3u

Quando vorrai caricare la playlist dovrai andare nel menu Media → Apri File e selezionare il file che hai precedentemente salvato del tipo M3u Nel nostro caso scegli la cartella in cui hai inserito le tracce per la playlist.

Puoi anche aprire direttamente il file delle playlist M3u cliccandovi con il tasto destro e scegliere Apri con.. quindi selezionare l’applicazione VLC

Metodo 2 cambio traccia automatico

Questo metodo è adatto per chi mixa in modo molto veloce e aggiunge tanti trick ai suoi mix, le tracce durano pochi minuti e un cambio manuale di traccia farebbe perdere solo tempo.

In questo caso il lavoro è più lungo e certosino, ma per chi esegue questo tipo di procedura non si ferma sicuramente di fronte ad un piccolo passaggio in più.

  • Registra la traccia audio del tuo mixato che vuoi mandare in diretta, quindi esegui bene o male lo stesso mixato registrandone solo la parte audio, servirà come guida per VLC
  • Salva il mixato in una cartella sul Desktop. Il percorso viene indicato per comodità, successivamente farai come vuoi
  • Apri Audacity, e spezzetta il mixato, seguendo questo articolo, il risultato dovrebbe essere simile a quello riportato in figura.
    Non mettere il trattino tra artista e titolo, poi capirai il motivo quando salverai il nome della traccia.
    Cura bene di lasciare uno sapzio di sicurezza all’inizio del mixato chiamandolo intro e non aggiungere nulla, giusto il tempo di far partire prima VLC
Audacity spezzettare tracce
  • Dopo aver spezzettato il brano dovrai esportare le singole tracce nella cartella Playlist quindi da Audacity File → Export → Esportazione multipla, dai il nome alle singole tracce, segui questo articolo se hai dubbi. Ti ritroverai la cartella con una situazione simile.
Windows elenco tracce

Come puoi notare affianco alle tracce hai un campo con un cancelletto, quello indica il numero della traccia, se sono disordinate ordinale cliccando su quel campo, se non ti appare il campo relativo al cancelletto, sposta il cursore sulla voce Nome e con il tasto destro cliccaci di sopra, quindi spunta il campo #

Se non ti appare il campo cancelletto devi creare un file con la playlist in m3u, segui il metodo 1 oppure segui questo articolo.

  • Apri VLC in menu Visualizza → Scaletta
  • Dalla tua cartella Playlist Diretta, seleziona i brani ordinati e trascinali nel riquadro delle canzoni di VLC in modo tale da riprodurre la scaletta.
  • Adesso, fai partire la diretta e subito dopo VLC a volume basso non gira nessun titolo in quanto ancora hai il margine della traccia Intro, che ti consente di avere il tempo di far partire la prima traccia
  • Adesso i titoli su VLC cambieranno automaticamente in quanto tu stai ricalcando il mixato che hai registrato a priori in sottofondo e spezzettato.

Nota Bene: Il file Intro che da il margine per organizzare la partenza del mixato, va gestito in base al tempo che ti occorre per organizzarti durante la diretta, se devi semplicemente premere un tasto puoi farlo piu corto, ma se devi creare altre procedura che allungano questo tempo, puoi allungarlo anche fino a 30 secondi o più.

Emergency!!! Bisogna pensare al peggio!

Se qualcosa va male in quanto perdi tempo nel passaggio, passa subito a VLC (Alt+Tab su windows) e usa alcuni comandi veloci per ripristinare il flusso di VLC: passa alla traccia successiva se sei in anticipo, o alla traccia precedente sei in ritardo tramite i tasti N o P della tastiera; Ferma la traccia con la barra spaziatrice o spingi avanti e indietro le tracce con i tasti SHIFT + (Freccia destra / Freccia sinistra).

Spesso in diretta non è la stessa cosa di mixare dal vivo, quindi qualche piccolo errore capiterà sempre, evita quindi di preparare dirette speed dove le tracce durano qualche manciata di secondi, magari potrai farlo quando avrai almeno 100 dirette alle spalle 😉

Advertisements
Looks like you have blocked notifications!
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •