La sezione global


sezione global

La sezione Global

La sezione Global di ogni software è costituita dalla centralina che imposta tutte le funzioni principali del programma. Abbiamo visto che la parte dei decks serve per controllare l’andamento della traccia, la parte relativa alla sezione global ne da un enfasi alla traccia e al mixaggio. Ogni software ha la sua propria sezione global che si costituisce maggiormente dalle impostazioni da dare al software ed ai decks, molti hanno più funzioni alcuni meno, ma quelle principali le hanno tutti quanti.
La sezione global maggiormente è situata sulla parte alta del software, spesso è nascosta e va abilitata tramite le preferenze, a volta la sezione global è inclusa nelle preferenze stesse, il tutto dipende dalla grafica del software o dalle sue disposizioni in generale.

Elenchiamo tutte le caratteristiche che una sezione globale può contenere:

  • Metronomo, non solo serve per far sentire i classici click ad un tempo prestabilito o al tempo della traccia master, ma puoi anche stabilire il tempo che deve mantenere il flusso generale del set.
  • Effetti, dove puoi regolare le impostazioni del singolo effetto o di un gruppo di effetti, puoi innescare l’effetto su un singolo deck, su più deck o sul master. Puoi cambiarne i parametri e salvare il tutto per avere un effetto personale.
  • Recording, questa sezione serve per registrare il tuo set, o il tuo mixato, le funzioni sono poche ma quello che è importante è come impostare la registrazione a livello di canali sorgenti, che spesso non è nella sezione global ma nella sezione del registratore audio adatta.
  • Broadcasting, questa funzione serve per mandare i tuoi mixati in rete, viene innescata premendo un solo tasto, ma le impostazioni vanno stabilite in una sezione apposita, per fare il broadcasting sono necessari dei parametri che vanno immessi negli appositi spazi.
  • Generale, questa sezione include alcune funzioni utili per i tuoi set.
    La funzione Snap, serve per impostare un punto che sia di tipo cue o loop o altro al punto della griglia più vicino, quindi anche se premi alla cazzo di cane lui ti mette il punto cue sulla battuta più vicina impostata dalla griglia, ovviamente la griglia deve essere impostata in modo corretto a priori.
    La funzione Quantize, permette di portare una metrica accurata della battuta attraverso i punti cue o i loop. Quando viene impostato un loop, a lungo andare per via dell’errore millimetrico che viene fatto nella selezione dei punti, il loop rischia di perdere di battuta, qui, entrea in gioco la funzione quantize ad uniformare il tutto.
    La funzione Main, regola la parte master come il volume o eventuali equalizzazione dell’uscita principale
  • Campionatore, la sezione del campionatore da la possibilità di riprodurre un campione di suono pre stabilito, o nei casi dei loop recorder, danno la possibilità di registrare un campione di suono inteso in battute da impostare a priori e successivamente riprodurlo all’altezza della stessa battuta come ad esempio una batteria.

Questo articolo è in aggiornamento, se escono nuove funzioni ti prego di contattarmi.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

4 commenti

  • nicola
    29 novembre 2015 at 19:18

    ciao!!!
    ho letto questa sezione però non mi è chiaro dove riesca a trovare le funzioni di cui parli

    • DarioPower
      29 novembre 2015 at 19:37

      Ciao Nicola, buona domenica.
      Questo è un articolo generico, non specifico a quale software appartengono, se mi dici quali funzioni ti interessano e il software che stai usando, posso indirizzarti meglio su quale articolo leggere o risponderti direttamente qui.

      • nicola
        6 dicembre 2015 at 18:06

        utilizzo o meglio cerco di utilizzare trak scratch pro 2

        • DarioPower
          6 dicembre 2015 at 18:23

          Ti lascio il link qui a tutti gli articoli relativi a Traktor, la categoria attualmente non è completa, ma cerco di lavorarci periodicamente per arricchirla, quindi se sei registrato ogni qual volta pubblico un articolo ti verrà inviata una mail che ti informa sulla pubblicazione.
          http://www.dariopower.it/category/digital-djing/traktor/

          Buona lettura e grazie per il tempo che dedichi leggendo i miei articoli, spero un giorno possano esserti tornati di grande utilità.

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Quale software di audio mixaggio usi

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.