Benvenuto nel mio sito, iscriviti tramite mail o notifiche per rimanere sempre aggiornato sulle novità che proporrò in quest'anno

Prima di tutto la corrente elettrica

Questione di corrente

schuko, bipasso, polare, italiana

Iniziamo con le situazioni più complicate: I festini privati nei posti più disparati!
Se ti sarà capitato di leggere qualche mio articolo precedente avrai potuto sicuramente notare che la prima cosa che tengo a sottolineare è il fatto dell’organizzazione. Un buon inizio parte da una buona organizzazione, una buona organizzazione è il presupposto per la riuscita di una festa.

Prima di partire per andare a suonare è necessario munirsi degli attrezzi giusti e nella quantità giusta, ovviamente cercherò di proporre alcune soluzioni a portata di tutte le tasche ma di conseguenza soluzioni low-cost che vanno a discapito della qualità.

La prima cosa che bisogna calcolare è la corrente, senza la corrente non fai nulla, non partono i tuo strumenti, non si accendono le luci, non funziona un microfono, molti la trascurano e credono che basta attaccare la spina alla presa e il gioco e fatto, poi si ritrovano un attacco industriale a 50 metri dalla postazione e iniziano a frugare tra borse e borsoni pensando che spunti magicamente qualcosa o a sbattere all’ultimo momento per trovare cavi e prolunghe.

Allora, devi essere consapevole del fatto che ti serve una borsa solo ed esclusivamente per i componenti elettrici, quindi dovrai pensare di avere bisogno sia della corrente per la consolle e sia per la corrente di un impianto luci se necessario, dove voglio accennarti che dovrai avere una linea elettrica apparte, altrimenti rischi di fare qualche danneggio o flop all’impianto audio.

Prima di acquistare la borsa, acquista gli elementi seguenti e vedrai il tipo di capienza che ti occorrerà.

Cosa serve a livello di corrente:

  • 2 / 3 Prese multiple, o come lo ho sempre chiamate “triprese” che si infilano nella spina e da li puoi connettere più prese. I modelli standard sono a 3, ma ce ne sono anche a 6 entrate, è molto importante non combinarle e non attaccare molte entrate ad una sola spina, quindi tieni presente questo;
  • 2 / 3 Adattatori schuko, “quello della lavatrice”, la spina è di tipo C (Eurospina), F (Francese), E (Tedesca), spesso questo attacco ce li hanno i mixer e hanno la presa rotonda;
  • 1 Adattatore con 2 prese 10A + 1 Schuko centrale prima o poi servirà;
  • 2 / 3 Riduttore presa di tipo “L” da 16A a 10A, tieni presente che spesso nei locali troverai le prese a 16A quelle più grandi, e meno frequente potrai trovare prese con solo attacchi di spine tipo L a 10A, quindi acquistando tutto il materiale con le spine da 16A nel caso troverai l’attacco che consente solo le spine da 10A utilizzerai i riduttori;
  • 2 Cavi alimentazione attacco C13 / Shucko (o tipo L) i classici cavi del pc, questi sono sempre utili, di solito si trovano di 2 / 3 metri, ma fai bene attenzione che se hai delle casse attive avrai bisogno di tanti cavi di questo tipo quanto casse avrai se non te li hanno dati in dotazione, e voglio aggiungere che più li prendi lunghi in questo caso, meglio è;
  • 1 cavo C7 non serve a niente 😀 ma sono sicuro che un giorno potrebbe servirici, oltre al fatto che è piccolissimo e non ingombra. Questo cavo si usa nei registratori, ma anche negli alimentatori dei pc, e nei cdj, quindi occhi aperti.
  • 1 Multipresa 2 italiane / 1 Schuko potrai usarla solo per la consolle nel caso hai più elementi da attaccare alla multipresa centrale come un subwoofer o un altro pc e quindi unendo i 3 elementi della consolle avrai altri due posti liberi. Oppure 1 multipresa a 4 o 5 posti schuko e bipasso con protezione alle sovratensione, dove attaccherai gli elementi della consolle ed eventuali pc;
  • 1 Multipresa con attacco Schuko e bipasso con interruttori separati che puoi usare per controllare le luci;
  • 1 Multipresa a 6 posti può fare sempre comodo, di qalsiasi tipo sia ti servirà sicuramente.
  • 2 / 3 Prolunghe da 10m con spina di tipo L 10A (di cui 2 in genere le usi per le casse attive o una per l’amplificatore, mentre un altra la usi nel caso la consolle si trova lontana dalla presa murale)
  • 1 / 2 Prolunghe da 5m con spina di tipo L 10A (vanno usate per la luce)
  • 1 Prolunga da 2 o 3m con spina di tipo L 10A (Eventuale luce per illuminare la consolle)
  • 1 Porta lampada a pinza con lampadina da 30w (facoltativa può servirti per leggere i titoli dei cd che hai nelle borse)

Tieni in considerazione che il numero delle prolunghe da acquistare è determinato non tanto dalla distanza della consolle, ma anche dal fatto che tu abbia fari e dispositivi per le luci con il cavo corto o meno, e dalla lunghezza dei cavi delle multiprese che spesso sono corti o cortissimi.

multipresa bipasso 16 ampere

Multipresa con attacco bipasso e uscita 16A

schuko 16 ampere

Adattatore Schuko con uscita 16A

multipresa 16 ampere

Multipresa bipasso e schuko con spina da 16A

riduttore da 16 ampere a 10

Adattatore 16A a 10A

cavo c13 con spina schuko

Cavo C13 con spina Schuko, esistono anche con spina italiana a 10 ampere

cavo c7 per lettori con spina 10 ampere

Cavo C7 con spina 10A, quello che viene usato per i lettori e giradischi

multipresa 16 ampere

Multipresa italiane e schuko con presa 16A

multipresa con protezone dai fulmini italiana schuko

Multipresa con protezione alle sovratensioni con attacchi sia italiani che schuko

multipresa per comandare singolo componente e luce

Multipresa con interruttori separati, puoi usarla per attivare o disattivare le luci in mancanza di una centralina

lampada con iterruttore vicino lo chassis

Portalampada a pinza, le migliori sono a corrente con interruttore sullo chassis o per lo meno a portata di mano, inoltre è bene controllare la robustezza della pinza e l’attacco per la luce da alloggiare

Piccole accrotezze, cose da non fare

  • Tenedo presente che ciascun elemento della tua attrezzatura devi attaccarlo ad una ciabatta o ad una prolunga, fai bene attenzione a non accavallare troppi elementi, di solito una prolunga supporta un carico massimo di 1500W e una ciabatta di 3000W, valori che a livello di consolle non si avvicinano proprio, ma se inizi a sommare altri elementi e le prolunghe non sono di buona qualità, qualcosa potrebbe andare a fuoco;
  • La stessa cosa vale per gli attacchi o le prese che ti vengono fornite, una presa a muro è molto più sicura di una presa “volante”, una prolunga “chissà da dove proviene”, o un attacco ad una ciabatta dove vi è a sua volta attaccata qualche stufa, frigo o apparecchio che ha un carico elevato;
  • Prolunghe superiori a 20m iniziano ad essere poco sicure, quindi evita di attaccarti a quelle prolunghe avvolgibili dove magari vi sono attaccati altri elementi, rischi di andare in sovraccarico e se va bene ti salta solo la musica. Se devi collegarti a più di 20m devi usare una prolunga professionale e attaccarla ad una presa a muro;
  • Non fare torrette di prese multiple e accavallare triprese su triprese, aumenti solo il carico sugli elementi, cercati un altra presa a muro se possibile altrimenti cerca di ripartire il carico come meglio puoi e fatti il segno della croce;
  • Non collegare la linea audio, quindi la corrente della tua consolle sulla stessa linea della corrente che usi per le luci, puoi farle partire dalla stessa presa a muro (a tuo rischio) ma poi dividi le due linee con prolunghe e ciabatte a se stanti, le luci provocano troppi sbalzi di tensione e può gravare sull’attrezzatura, se hai una periferica più debole come una scheda audio, questa ti salterà sicuramente;
  • Blocca leggermente gli interruttori delle ciabatte con del nastro in modo da evitare lo spegnimento accidentale, ma tienili sempre a portata d’occhio e se dovesse succedere qualcosa sai che devi andare a premere con forza quell’interruttore per bloccare la corrente in generale;
  • La qualità dei componenti come prolunghe e ciabatte è molto importante, gli attacchi dei componenti a basso prezzo sono più scadenti e surriscaldano più facilmente, tuttavia usandoli con la tua attrezzatura non avresti problemi, ma se subentrano altri elementi da collegarvi che assorbono notevolmente, questi causano il sovraccarico e rischi di fare danneggi.

Ovviamente con questo articolo mi riferisco ad un tipico locale italiano, ma se dovessi andare a suonare in un altra nazione puoi lasciare a casa questo zaino in quanto nelle altre nazioni ci sono diversi tipi di prese, se stai leggendo il mio articolo e sei al confine, allora preparati due zaini 🙂

Adesso sai che appena entri in un locale la prima cosa che devi fare e controllare la corrente cercando di mettere la postazione vicino ad una presa a muro.

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 responses on "Prima di tutto la corrente elettrica"

  1. le luci ed i fari a Led aiutano molto a non mettersi nei pasticci con la corrente elettrica.
    Ed inoltre il tuo impianto audio lavorerà come se avesse le “pile nuove” invece che scariche. Molto importante non trovi?

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DarioPower.it©. All rights reserved. E' vietata la pubblicazione del contenuto anche parziale senza il consenso dell'autore.