In questo articolo vedremo come importare una singola mappatura in Traktor.

Una mappatura è una serie di istruzioni cotruite tramite un protocollo che impartisce il comportamento tra il software e l’hardware o meglio su ciascuna funzione che ha il tuo hardware questa viene rapportata al software, per fare un esempio possiamo prendere la pressione di un pad di un controller, sotto la semplice pressione abbiamo un istruzione scritta a priori che indica al software cosa fare, quindi: Premi Pad1 > Istruzione: Attiva il CUE1 > Software esegue e Attiva il CUE1.

Queste istruzioni possono essere modificate e riscritte daccapo con lo scopo di permettere di creare una mappatura personalizzata che si adatta alle tue esigenze o al tuo controller, quindi se vuoi che premendo il Pad1 parta il Deck A, dovrai scrivere questa istruzione in un file.

Il file che indica la mappatura in Traktor è un file del tipo TSI quindi avremo nomeFile.tsi dove nomeFile è di mia invenzione.

Dove si trova il file TSI

Ci sono alcuni casi in cui Traktor va in crash o ti ritrovi una nuova installazione totalmente sballata che di conseguenza le tue funzioni della tastiera del pc o del tuo controller non corrispondono, questo significa che la mappatura che usavi è stata sostiutita con quella di default, quindi puoi recuperare la vecchia mappatura andando nella cartella delle impostazioni di Traktor.

  • OS X: Macintosh HD > User > *Username* > Documenti > Native Instruments > Traktor *Numero Versione*
  • Win: C: > User > *Username* > Documenti > Native Instruments > Traktor *Numero Versione*

traktor importare mappatura

Il file Traktor Settings.tsi in questo caso contiene tutte le istruzioni relative alle impostazioni di Traktor comprese le impostazioni per la mappatura.

Qui potrai trovare anche la mappatura da te creata a priori come backup, per fare un backup della tua mappatura puoi continuare a leggere, per il backup di Traktor leggi questo aritcolo.

Nel caso in cui tu abbia scaricato una mappatura da internet, potrai salvarla nel percoso che più ti piace, ma a mio parere ti consiglio di salvare la mappatura nel percorso sopra indicato.

Importare una singola mappatura di Traktor procedimento

Per importare una singola mappatura di Traktor esegui questi passaggi

Apri Traktor quindi Preferenze (rotellina in alto a destra) > Controller Manager

Premi il pulsante “Add” e quindi dal menu a tendina “Import TSI” > “Import Other…” vedi figura.

Traktor importa tsi

Adesso ti apparirà il Browser e dovrai scegliere il file relativo alla tua mappatura da caricare. Come già detto se hai scaricato la tua mappatura da internet, devi reperire la tua mappatura nel percorso da te scelto; se hai fatto un backup della tua mappatura, vale lo stesso discorso, devi reperire il file nel percorso in cui lo hai salvato; per caricare la mappatura di default il percorso da seguire è quello illustrato nel punto precedente.

Premi OK e quindi controlla che la mappatura da te caricata appare in elenco aprendo quindi il menu a tendina Device e cercando il nome della mappatura da te scelta.

Se hai caricato la mappatura di un controller, apri il menu a tendina di In-Port e seleziona il tuo controller, fai la stessa cosa con Out-Port.

Puoi provare la mappatura a priori prima di chiudere il pannello delle preferenze, ad ogni modo, quando tutto è stato finito puoi chiudere il pannello.

Come fare il backup delle mappature

Bonus dell’articolo! (so che sei eccitato)

Puoi fare il backup della tua mappautra dalle preferenze > Quindi in basso a sinsitra “Export”

Ti si apre un pannello in cui devi scegliere quali impostazioni tu voglia salvare, nel tuo caso puoi scegliere solo le mappature (tastiera ed hardware), vedi figura sottostante

mappature traktor

Ti si apre una classica finestra del browser dove andrai a scegliere il nome del file e il percorso su cui salvarlo, conferma la finestra e il backup delle tue mappature è già disponibile.

 

 

Advertisements
Looks like you have blocked notifications!
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •