Backup traktor


Traktor dj

Come creare un backup Traktor e ripristinarlo su un altro computer, o sullo stesso a seguito di un ripristino

La procedura di backup Traktor è molto importante, questo è palese, dovrebbe essere fatta periodicamente e comunque un giorno prima di esibirsi in modo tale che se qualcosa vada storto non perdi nulla o quasi. Questa procedura potrebbe risultare molto macchinosa, invece non è cosi, ti illustro i passaggi riassunti in modo tale che tu possa tenere questo schema come promemoria per la volte successive:

  1. Processo di Copia e Backup. Copia le cartelle in un unità esterna.
    Cartelle: Musica, Root, Contenuti
  2. Processo di Verifica. Verifica che ci siano tutti i files, in particolare collection.nml e traktor settings.tsi .
    Verifica nella nuova istallazione di Traktor se hai disabilitato l’opzione Import Music-Folders at Startup
  3. Processo di Ripristino. Importa la Collection, localizza i tuoi files, Importa le impostazioni precedenti

Ogni processo viene spiegato qui di seguito in modo più dettagliato, per le volte successive ti basterà leggere lo schema appena riportato, se non ricordi la procedura puoi sempre andare a studiarla leggendo in basso.

Backup Traktor

Prima di tutto è necessario fare la copia di tutti i tuoi files musicali in un hard disk esterno una penna USB o comunque un dispositivo di memoria esterno. Quindi a priori, se vuoi fare un backup perfetto, è necessario che tutti i tuoi files musicali siano ben ordinati in una sola cartella, e non sparpagliati ovunque come se ci fosse scoppiata una bomba!

Segui quindi questa procedura per fare un backup dei tuoi files musicali di Traktor

  1. Copia tutti i tuoi files musicali. Crea una cartella nel tuo hard disk esterno e mettigli un nome attinente, nel mio caso l’ho chiamata “My Music”. Nel caso tu avessi altre cartelle con dei files musicali, inserisci le tue cartelle nella cartella che hai appena creato “My Music”
    Backup Traktor my music
    Attenzione: Spesso Traktor per un bug o per cause ancora da accertare, si impianta nel trasferimento del file collection.nml (vedi la sezione in basso relativa al ripristino), quindi è opportuno esportare ogni singola playlist e reimportarla successivamente a mano, questa operazione è più longeva e snervante, ma più efficace, sopratuttto per chi ha un ampia libreria. Quindi procedi come segue:

    • Dalla sezione del browser di sinistra individua la playlist da esportare e cliccaci di sopra con il tasto destro e dal menu contestuale scegli Export Playlist
      export playlist
    • Successivamente ti apparirà una finestra che dove dovrai impostare le seguenti voci: Nome della Playlist; Percorso di destinazione (qui di consiglio di scegliere il percorso della cartella che hai messo nell’hard disk My Music nel mio caso), Formato, Copy Track to Destination (Spunta questa casella in modo tale da copiare tutte le tracce nella cartella in cui hai il file della playlist da esportare)
      Exporting Tracks
  2. Copia la directory principale di Traktor, Root. La Root directory, è la cartella principale che contiene tutti i dati relativi alle impostazioni e alla Collection Data. Il percorso della Root si trova nella directory impostata nella gestione dei file nelle preferenze di traktor sotto Preferences > File Management > Directories > Root Dir (come in figura sotto)
    backup traktor root directory
    In questo caso il percorso predefinito associato a questa cartella è: …
    > Users > *User Name* > Documenti > Native Instruments > Traktor 2.x.x
    Puoi notare che su questo percorso troverai diverse directory in quanto Traktor per ogni versione conserva una root principale con tutte le impostazioni relative a quella versione, questo può fungere anche da backup in quanto all’aggiornamento della nuova versione le vecchie impostazioni rimangono nella cartella mentre le nuove vengono create su una nuova cartella con il suffisso della nuova versione di Traktor.
    Individuata la Root copiala e incollala nel tuo hard disk esterno senza variare il nome, in questo caso abbiamo copiato e incollato la Root di “Traktor 2.7.3”
    path dir traktor
  3. Copia i tuoi contenuti. Traktor memorizza i contenuti da te creati quali campioni (samples), registrazioni (recordings) e remix sets nelle cartelle impostate dalle preferenze, ovvero dalle preferenze di Traktor puoi vederne i percorsi che sono stati impostati:
    • Campioni / Samples: Preferences > File Management > Directories > Sample Dir
    • Registrazioni / Recordings: Preferences > Mix Recorder > Directory
    • Remix Sets: Preferences > File Management > Directories > Remix Sets Dir

    Mentre per quanto riguarda il percorso di questi files situati nell’hard disk locale del tuo computer, puoi trovarli nei seguenti percorsi:

    • Samples: …> Users > *User Name* > Musica > Traktor > Samples
    • Recordings:…> Users > *User Name* > Musica > Traktor > Recordings
    • Remix Sets:…> Users > *User Name* > Musica > Traktor > ContentImport

    Tieni presente che questi percorsi sono indicativi perchè variano dalle impostazioni sopra citate, se cambi percorso nelle preferenze di Traktor, cambia anche la posizione sul tuo hard disk locale.
    Alcune cartelle possono non esistere in quanto non potresti aver creato nulla all’interno.
    Le impostazioni delle cartelle Samples e Recordings non sono disponibili in Traktor LE
    Crea quindi una cartella nel tuo hard disk esterno chiamandola con un nome attinente, in questo esempio è stata chiamata “Traktor Content”, quindi copiaci all’interno le tre cartelle appena menzionate.
    Traktor Content

Prima di fare un ripristino o falciare tutto, assicurati di aver copiato tutti i files nel tuo hard disk, assicurati anche che vi siano presenti i seguenti files:

  • Directory Root  > collection.nml
  • Directory Root > Traktor Settings.tsi

La directory Root come spiegato sopra nell’esempio è Traktor 2.7.3

Trasferire il backup su una nuova versione di Traktor o su un nuovo computer

A questo punto dopo avere fatto il backup di Traktor salvando tutti i files, hai tutto il necessario sul tuo dispositivo esterno come un hard disk, non ti resta che installare quindi  l’ultima versione di Traktor sul computer e procedere al ripristino seguendo questi semplici passi:

  1. Apri Traktor e dal menu Preferences > File Management  assicurati che l’opzione Import Music-Folders at Startup sia disabilitata, togli la spunta nel caso lo sia
    Import music-folder at startup
  2. Adesso devi copiare le cartelle relative al backup di cui ne ho parlato nei punti precedenti nel tuo nuovo computer, ovvero copia la cartella con i files musicali “My Music” nel nostro caso, in un posto qualsiasi del computer, quindi copia le tre cartelle (Samples, Recordings, Remix Decks) in questo percorso:
    Users > *User Name* > Music > Traktor
    Le tre cartelle sono già esistenti sul tuo computer quindi ti verrà chiesto di sostituire e sovrascrivere le cartelle attuali, tu dovrai accettare ma nota bene che perderai le vecchie impostazioni di Traktor qualora avessi già iniziato a fare qualcosa.
  3. Adesso per avere tutte le impostazioni precedenti continua a seguire i passi elencati

1. Importare la Collection

La collection è l’elenco delle cartelle che catalogano le tracce nella parte sinistra del borwser, e soprattutto include una catalogazione di brani per generi e artisti o altri parametri e le playlist.

  1. Spostati su “Track Collection” nel tuo browser e cliccaci di sopra con il tasto destro, quindi dal menu contestuale scegli “Import another Collection
  2. Adesso devi selezionare un file, quindi sceglilo dal tuo hard disk esterno, trova la Root directory (come spiegato nella sezione del backup la root di esempio è la “Traktor 2.7.3”) quindi scegli il file “collection.nml
  3. Dopo aver confermato la scelta, ti esce una finestra che ti chiede quali tags vuoi importare “File Tags” o “Collection Tags“. La scelta ideale sarebbe Collection Tags in quanto importa tutti i tags contenuti nella collection (titolo, artista, album, ecc) in quanto si sta facendo il trasferimento da un altro computer
    finestra importing collection o file tags
  4. Importare le Playlist: Come ho spiegato nella sezione relativa al backup, a volte si possono avere dei problemi nell’importare il file collection.nml e si rischia di “rimanere a piedi” quindi dopo aver esportato ciascuna playlist la devi importare manulamente una per volta andando nella facciata di sinistra del browser e cliccando col tasto destro su Playlists, e dal menu a tendina scegliere “Import Playlist Directory”, da li scegliere il percorso della cartella che hai precedentemente salvato la tua playlist e il procedimento è analogo a quello appena spiegato.
    import Playlists

2. Trasferisci le tue tracce e localizzale

Ogni volta che sposti i tuoi brani dalla posizione originale dal tu hard disk (e non dal browser di Traktor), Traktor non riesce ad individuarli, ma ti avvisa del cambiamento tramite un’alert con una striscia rossa in fondo all’interfaccia impossibilitando il caricamento della traccia. Così accade solitamente quando fai un backup in quando nella maggior parte dei casi i percorsi non si trovano, quindi devi impartire le istruzioni a Traktor per individuare questi files, ecco come procedere:

  1. Clicca con il tasto destro del mouse su Track Collection sulla schermata sinistra del browser, e dal menu contestuale seleziona “Check Consistency
    Check Consistency locate
  2. Da qui ti apparirà una finestra che indica un report di tutte le tracce trovate di cui Traktor non riesce a trovare il percorso, clicca sulla traccia e poi su Relocate.
    Relocate
    Nota Bene, che se esporti la tua cartella della musica e la importi nello stesso percorso della tua nuova installazione, questo processo può essere quasi superfluo.
  3. Dalla finestrina seleziona il percorso corrente in cui si trova quella traccia.
    Fai bene attenzione che a volte una traccia potrebbe essere copiata in più percorsi, seleziona il percorso attinente alla traccia, ad esempio se metti una traccia in una cartella che crei al volo, al cancellamento di questa, Traktor non riuscirà nuovamente a localizzare la traccia.
  4. Ripeti questa procedura per tutte le tracce elencate nella finestra del report.
  5. Se da un installazione precedente o dall’altro computer hai impostato un percorso differente per le cartelle dei contenuti quali Sample, Recording e Remix Sets, devi procedere anche alla localizzazione di questi files.

3. Importa le tue impostazioni

Adesso non ti resta che ripristinare le impostazioni che avevi nella tua versione precedente di Traktor dal tuo backup. Procedi come segue:

  1. Vai nelle preferenze di Traktor (icona rotella in alto a destra, Preferences) quindi dalla finestra clicca sul pulsante in basso a sinistra contrassegnato da “Import
  2. Dal tuo hard disk esterno, individua la cartella Root (salvata nel backup) e seleziona il file “Traktor Settings.tsi
  3. Ti uscirà una finestrina con delle opzioni da selezionare, assicurati che l’opzione “File Load- And Write- Paths” non sia selezionata, inoltre se hai cambiato interfaccia audio o comunque se stai suonando con un altro hardware diverso da quello dell’istallazione precedente, deseleziona anche l’opzione “Audio Device Settings“, del resto puoi selezionare tutte le altre opzioni.
    Import Settings

Non è stato poi cosi tanto difficile, fammi sapere quanto tempo hai impiegato e se ne è valsa la pena per salvarti la vita.

Tutte le immagini sono state prese dal sito Native Instruments (www.native-instruments.com)

Advertisements
Condividi con i tuoi amici ;)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi piace la musica, mi piace creare note, suoni ed armonie, amo combinare il tutto per sentirne il risultato e gioire così del mio operato. Non è detto che per essere bravi bisogna per forza essere dei geni, si può creare anche senza spartiti, quello che ci deve guidare è la nostra passione, che alimenta la creatività. Ogni strumento che sia una corda, un tasto, un disco, un pulsante può essere usato per creare un’opera, che sia una composizione, o un semplice passaggio fatto bene. Spero mi seguirai attraverso le righe di una cultura che non tutti sanno interpretare nel giusto verso, ma alla fine uscirà fuori solo chi sa muoversi seriamente. Ti do il benvenuto e spero che un giorno potrai dire a tutto il mondo che ti sarò stato utile in qualche modo. Il mio blog è rivolto a tutti, maschi e femmine, parlo al maschile e voglio quindi evitare futili ripetizioni del tipo “o/a” , “i/e” .

LEAVE A COMMENT

Seguimi

Seguimi sui social, se sei social non fare il dissocial!

About me

Dario Power

Dario Power

Vola come un ape, pungi come una farfalla!

Ultimi commenti

Login / Iscriviti


Accedi con i tuoi social:
Non sei ancora iscritto?

Registrati

Rimarrai sempre aggiornato ogni volta che esce un articolo e avrai accesso a contenuti aggiuntivi sul mondo del djing.

Il Sondaggio Malvaggio Che ti mette a Disaggio!

Quando vai a suonare cosa porti di solito

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.