Condividi con i tuoi amici ;)

La tecnica dello Stop e Start viene eseguita solitamente con i giradischi e l’ho catalogata come variante per i cdj che hanno la funzione di simunlazione del vinile, infatti impostando la modalità vinyl del cdj e regolandola ad una frenata (brake) del 50% circa che corrisponde più o meno al tempo di frenata di un giradischi standard, puoi farlo ugualmente, quindi mentre arrivi alla battuta del brano master premi il tasto play/pause, sentirai proprio l’effetto brake e da li premerai il tasto play dell’altro cdj (impostando lo start a 0%).
Con il giradischi la cosa è più spettacolare quanto poco più complicata ma questa è la tecnica nativa del giradischi.

Arriva alla battuta della traccia in cui vuoi fare l’aggancio e premi il tasto start/stop del giradischi, mentre l’altro disco dovrai tenerlo “in tiro” con il volano che gira, e il disco che fermerai con la mano, il volume dovrà essere già alzato (visto che hai solo due mani) senza muovere il disco per evitare di sentire del rumore causato dal disco in preascolto.
Per fare avviare l’altro disco devi dare una leggerissima spinta in più per portarlo ai giri di partenza.

Consigli per l’uso

Continuiamo a parlare di giradischi, e vorrei precisare che per fare questa tecnica devi avere un giradischi professionale con un’adeguata forza di trazione, altrimenti non sentirai una bella partenza, inoltre dipende dalla “mano che hai sciolto”.
Spesso è possibile far partire la traccia in preascolto dall’inizio, quindi c’è di buono che puoi fare indietreggiare il disco in una parte vuota della traccia e farlo partire leggermente prima, dando una discreta ma giusta spinta per poi arrivare all’inizio del brano con la velocità originale, o meglio puoi tenere il volano in trazione mandando avanti e indietro il disco finche non devi eseguire la tecnica.

Parliamo adesso in generale, per eseguire questa tecnica è necessario che entrambe le canzoni siano sulla stessa ritmica, ovvero non puoi fermare il disco in ascolto quando hai un ritornello con su uno scatafascio di strumenti per poi fare ripartire il disco in ascolto con una voce o un singolo strumento, ciò non toglie che ci siano delle eccezioni, ma una cosa è certa che almeno la volumetria generale di entrambe le canzoni deve essere la stessa, altrimenti si sentirà in modo netto il passaggio e per quanto tu lo possa fare a tempo sembrerebbe un passaggio sbagliato.

Quando stoppi la canzone in ascolto, puoi decidere se far partire la canzone in preascolto sulla stessa battuta o far sentire un po’ di effetto brake e fare partire la canzone sulla battuta successiva, non è questione di funambolismo o di scelta, sono due varianti diverse e in fase di elaborazione devi valutare a priori quale di queste varianti ci stia meglio.

Questa tecnica non necessita di beatmatching e viene applicata maggiormente quando la differenza di battuta tra i due brani è eccessiva. Come ben saprai, una grande variazione del pitch in una traccia può provocare degli effetti poco piacevoli in uscita e quindi si preferisce mantenere la battuta originale. Lo stesso discorso vale per i generi musicali diversi tra di loro con una ritmica diversa. Puoi anche applicare questa tecnica per avere un passaggio veloce tra due brani anche dello stesso genere o battuta, ma ripeto che la cosa più importante per l’esecuzione e che l’impatto del volume deve essere lo stesso a livello di percezione uditiva.

 

Looks like you have blocked notifications!
Condividi con i tuoi amici ;)