Advertisements

Copyright e dirette live, si può risolvere?

In questi giorni stiamo assistendo ad un invasione di dirette live sui maggiori social network, ma come avrai potuto notare il blocco della diretta per motivi di copyright è imminente, a volte te lo ritrovi dopo tempo, a volte non fai a tempo ad iniziare la diretta che ti smonta! Vediamo di chiarire un po’ le cose.

Cos’è il Copyright e come scatta

Se vuoi andare direttamente al punto, salta questo paragrafo e scendi dirtettaemnte al punto successivo.
Se stai pensando che leggendo questo articolo risolverai i tuoi problemi, puoi anche chiudere qui, ti risparmio del tempo prezioso, tuttavia potresti trovare la dritta giusta per poter risolvere, tutto parte da noi e non da un articolo.

Il copyright è un diritto a cui non puoi opporti, se ti becca non c’è Dio che tiene, si giunge alle procedure di rivalsa che siano la cancellazione del contenuto o parte di esso, se non la rimozione dell’intero stream.

Come molti credono, con il possesso di contenuti originali quali dischi, cd o tracce acquistate legalmente, si detiene il diritto di trasmettere al pubblico lo stesso materiale, ma purtroppo non è cosi.

Un artista o comunque un produttore cede le proprietà del suo brano alle case discografiche, le quali dalle stesse devono avere dei profitti, o meglio un artista oltre alla vendita dei diritti, viene compensato tramite la sua immagine e notorietà, quindi esibizioni, ospitate, testimonials e altre forme di pubblicità, mentre l’etichetta discografica viene compensata con la vendita del materiale ceduto dall’artista.

Allora a questo punto viene facile capire che le etichette discografiche cercano in tutti i modi di ostacolarne la diffusione libera del loro materiale e soprattutto la trasmissione illegale e non autorizzata della loro musica, in pratica se vuoi ascoltare la mia musica devi pagare.

Ovviamente questo punto è stato minimizzato ai minimi termini in quanto dall’artista all’impresario, all’agenzia, all’etichetta discografica ci sono migliaia di figure coinvolte in questo processo di lucro che giustamente hanno diritto ad un compenso.

Riassumendo le cose vale lo stesso discorso per un club, se tu fai entrare tutti i tuoi amici gratis, non entrano soldi al gestore che non potrà pagare il personale, te compreso.

Quindi anche Bob Sinclar se fa una diretta potrebbe trovarsi il contenuto della sua diretta bloccata.

In definitiva la trasmissione al pubblico richiede una licenza per la quale le emittenti televisive, le stazioni radio, e alcuni canali di diffusione, ne devono essere in possesso, dove la concessione di questa ne implica un pagamento aggiunto che andrà nelle tasche delle etichette discografiche.

Purtroppo i servizi di streaming Internet non dispongono di questo tipo di licenza e tecnicamente nessuno è autorizzato a diffondere alcuni contenuti multimediali. Tuttavia, alcuni contenuti non vengono toccati in quanto Facebook nel 2018 ha stretto un accordo con Sony enterteniment & Co. per la diffusione dei suoi contenuti senza copyright.

Per quanto riguarda gli altri contenuti, Facebook riporta questo paragrafo sull’informazione del copyright e sul diritto d’autore:

Informazione sul diritto d’autore su Facebook

In base alle Condizioni d’uso e agli Standard della community di Facebook, puoi pubblicare su Facebook solamente contenuti che non violino i diritti di proprietà intellettuale di qualcun altro.
Puoi usare i contenuti di qualcun altro su Facebook se hai ottenuto l’autorizzazione, ad esempio acquistando una licenza. In genere, è buona norma ottenere un’autorizzazione scritta prima di pubblicare contenuti.
Puoi usare i contenuti di qualcun altro anche nel caso in cui si tratti di contenuti di dominio pubblico, che rientrano nell’uso corretto o in un’altra eccezione al diritto d’autore.
Nota: Facebook non può aiutarti a ottenere l’autorizzazione per usare contenuti protetti dal diritto d’autore.
Per scoprire di più sulle leggi sul diritto d’autore, ti invitiamo a consultare questa sezione del Centro assistenza di Facebook.

Come ti sgamano?

Quando un etichetta discografica entra in possesso del materiale audio di un artista, crea un file mini che lo invia ai bot collegati ai servizi di diffusione multimediale.

Un bot, termine abbastanza noto ai giorni nostri, è sinonimo di RoBot, ovvero un automatismo programmato per svolgere un compito, nel nostro caso il bot che ha in possesso il mini file inviato dall’etichetta, alla trasmissione del contenuto, entra in azione comparando l’uscita audio con tutti i mini file presenti nella sua libreria, e quando trova la corrispondenza, procede con l’azione.

L’azione intrapresa del bot è dettata dalla casa discografica che detiene i diritti della traccia analizzata e sgamata, queste possono riservarsi il diritto di disattivare lo stream, bloccarne il salvataggio, o eliminarlo del tutto.

Per fare un esempio più comune, l’applicazione Shazam è implementata attorno ad un bot che esegue queste istruzioni, ovviamente alla comparazione dell’audio ti riporterà le informazioni del brano. Un bot è uno Shazam perennemente aperto che ascolta tutto quello che viene pubblicato sulla piattaforma di sua competenza.

Ciascuna piattaforma ha il suo bot che ha un suo algoritmo di calcolo diverso, ma il funzionamento è sempre lo stesso.

Come sopravvivere alle dirette straming

Da questa spiegazione abbiamo capito che il miglior modo per mantenere attiva la sessione di streaming il più possibile consiste nell’eludere i bot.

Ecco qualche dritta utile per evitare il copyright

Non soffermarti sui passaggi, evita di mixare lunghe extended da passaggi che durano quanto una mezza diretta ciascuna. Taglia velocemente il brano e fallo ascoltare il meno possibile al bot. Questo è un ottimo pretesto per rendere la tua diretta più coinvolgente integrando qualche nuova tecnica di mixaggio.

Non mantenere sempre la musica allo stato normale, ma cerca di inserire qualche effetto, un loop veloce, o magari una tecnica di scratch, magari campionando qualche suono o voce al di sopra della traccia, puoi guardare qualche tecnica di scratch a questo link.

Evita di suonare i brani più popolari, i brani del momento, i brani che sono nella top ten delle classifiche, quelli sono i primi ad essere sgamati, puoi però mettere i remix dei brani, spesso quelli non vengono registrati dai bot, sopratutto i brani meno popolari, e ci sono tanti remix in giro molto belli!

Tieni in considerazione di suonare i brani dei tuoi amici producers, è un momento in cui tutti possiamo aiutarci a vicenda, perchè non distribuire i tuoi brani ai tuoi amici dj o chiedere ai tuoi amici producers di darti qualche loro brano? A volte sai la sfiga ci vede, ma la fortuna potrebbe essere dietro una diretta di un pinco pallino qualsiasi…

Se possibile cerca di usare il microno durante la diretta, questo potrebbe avere tanti benefici: farti interagire con il pubblico coinvolgendolo nella diretta e aggiungere la tua voce al flusso audio in modo da eludere il bot facendogli pensare che la musica è in secondo piano o che “si trova per caso” nella tua diretta o che tu non la stia ascoltando proprio e comunque che non è l’elemento chiave della diretta.

Nella peggiore delle ipotesi!!!
Sappi che se in passato hai pubblicato video o dirette e sei stato oggetto di reclamo per il copyright per parecchie volte, il tuo profilo verrà inserito in una lista particolare, che rende molto più sensibile il bot nei confronti del tuo profilo, quindi appena parte la diretta non ti rimane tanto tempo che ti il tuo video verrà bloccato, in questo caso puoi agire in due modi:

  • Crea un nuovo profilo del tipo “DarioPower Dirette” quindi “Nomed’arte, Dirette”, aggiungi tutte le persone che seguirebbero volentieri le tue dirette e trasmetti da li.
  • Trasmetti con lo smartphone vicino, quindi nessun software di broadcast, nessun pc, controlla periodicamente il tuo smartphone e riavvia la diretta al blocco, a volte prima che un blocco venga trasmesso potrebbe passare anche una mezz’ora.

Hai qualche altro modo da suggerire? 

In questi giorni ci potrebbero essere grandi sviluppi in merito, visto che le dirette live stanno diventando un trend collettivo, già si stanno muovendo per regolarizzare la situazione ed evitare eventuali blocchi, rimani aggiornato.

Rimani aggiornato sui nuovi articoli

Ti arriverà una notifica quando ci saranno novità!

 

 

Advertisements
Looks like you have blocked notifications!
Condividi con i tuoi amici ;)
  • 39
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
7 Ottobre 2020

2 responses on "Copyright e dirette live, si può risolvere?"

  1. grazie mi è stato molto utile……approfitto per chiederti una cosa : il collegamento…..mi spiego meglio….quando faccio la diretta lo smartphone lo metto in mezzo alle due casse , ma quando me lo risento mi accorgo che non si sente bene, secondo te lo potrei collegare al mio Traktor oppure al mio mixer ?

    grazie

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DarioPower.it©. All rights reserved. E' vietata la pubblicazione del contenuto anche parziale senza il consenso dell'autore.