Advertisements

Come usare OBS Studio, funzioni base

In questo articolo andremo a fare un pratica full immersion su come usare OBS Studio nelle sue funzioni di base. In poche ore riuscirai ad usare OBS Studio anche se non sai di cosa si tratta, o se più o meno sai come funziona ma non riesci ad impostarlo.

Troverai mille tutorial di questo genere, ma sappi che questo è un tutorial generico, e volto maggiormente al settaggio audio in quanto orientato all’uso per le dirette in live streaming che fanno i dj, producer e musicisti sui social.

OBS Studio è un software gratuito che si occupa di gestire le trasmissioni audio video partendo dalle acquisizioni di entrambi i segnali audio e video, gestendole sotto forma di riprese e canali multipli come in un sistema di regia da studio, e trasmettendole sotto forma di segnale in streaming.

Puoi usare OBS Studio per le tue dirette su Facebook o su Instagram, puoi altresì usarlo su altre piattaforme che consentono la riproduzione di trasmissioni in live streaming come ad esempio YouTube nella sua sezione apposita “Trasmetti dal Vivo”.

Puoi usare OBS Studio semplicemente per registrare le tue performance, salvare la registrazione per crearne un video, con il vantaggio di poter registrare come un sistema di regia dalle diverse inquadrature tramite diverse fonti di acquisizione.

Per ottenere OBS Studio devi andare nell’apposita pagina di download, scegliere il tuo sistema operativo, scaricare il file d’installazione e quindi installarlo come una comune applicazione.

Nota Bene, in alcuni casi appena apri OBS Studio ti appare una finestra di configurazione automatica guidata in cui ti chiede come vuoi utilizzare OBS Studio, puoi eseguire la procedura indicando come vuoi utilizzare OBS, accettare tutto senza modificare nulla, verrà modificato in seguito, e quindi chiudere la procedura.

OBS Studio Primi passi e sezioni

Interfaccia OBS Studio funzioni base
  1. Sezione Output da qui vedrai tutto quello che uscirà nelle tue dirette o registrazioni
  2. Selezione delle scene, da qui puoi selezionare le varie inquadrature, le varie viste, le vari modalità di trasmissioni, puoi selezionarne una sola
  3. Scelta delle fonti da attribuire alle scene o meglio le scene, cosa deve attingere alla scena selezionata (webcam, microfono, altra webcam, o finestra del browser e tanto altro)
  4. Mixer audio, regola tutti i suoni audio in entrata delle sorgenti audio attive
  5. Quando passi da una scena all’altra puoi decidere se fare un passaggio a crudo o un passaggio sfumato (passaggio video in questo caso)
  6. Controlli basilari, da qui potrai registrare andare in diretta e soprattutto regolare le impostazioni di OBS Studio

Impostiamo OBS Studio Funzioni base

Uscita

Per prima cosa bisogna impostare OBS Studio per la trasmissione o registrazione, quindi dal riquadro N.6 della prima figura clicca su Impostazioni quinid regoliamo prima le impostazioni di Uscita andando nell’appostia sezione.

Impostazioni uscita obs studio funzioni principali

In questa sezione dovrai inserire i valori di velocità in bit video/audio, questi parametri incidono sulla qualità video della diretta streaming, puoi calcolarli manulamente seguendo questo articolo, oppure usando uno script. In alternativa lascia i parametri di default, successivamente potrai iniziare ad agire sui parametri dopo aver preso dimestichezza.

Nella sezione Registrazioni, scegli il percorso in cui viene salvato il file di registrazione del tuo video/diretta da Percorso di registrazione e scegli il Formato di registrazione mkv lo convertirai successivamente.

Audio

La sezione audio è quella che più ci interessa, dobbiamo impostare i dispositivi con cui andiamo a registrare il nostro flusso audio, quindi se la tua diretta è un mixato, hai bisogno di una buona qualità audio, puoi provare il microfono del tuo notebook che spesso restituisce una qualità scadente, quindi dovrai collegare la tua consolle ad OBS Studio.

Le periferiche audio che andrai a selezionare in queste impostazioni sono periferiche che rimarranno fisse per qualunque scena cambierai, quindi l’uscita audio di una consolle è l’obiettivo principale da impostare in questa sezione che sarà sempre presente nelle inquadrature.

Impostazioni Audio Obs Studio

Se hai una scheda audio, dal menu Audio mic/ausiliario devi selezionare la tua scheda audio, nel mio caso ho selezionato la mia scheda Audio 8 DJ che ho collegato via USB al mio notebook.

Se hai un notebook con l’ingresso audio (LINE) come un notebook windows o un Macbook con ingresso line (vecchi modelli) puoi collegare la tua consolle dall’uscita del tuo mixer all’ingresso della scheda audio del tuo notebook.

Bada bene che l’ingresso deve essere di tipo LINE e non di tipo MIC altrimenti non senti nulla.

Con la consolle collegata al tuo notebook dalle impostazioni audio scegli dal menu a tendina Audio mic/ausiliario Linea in Ingresso

Se il tuo notebook non ha l’ingresso LINE e non hai una scheda audio, puoi ovviare usando un attenuatore come l’iRig quindi collega la tua consolle al tuo iRig e quindi il cavo di uscita mini jack dell’iRig al tuo notebook, in questo caso l’ingresso verrà interpretato come un microfono esterno, quindi puoi selezionare la voce Predefinito o Mic Esterno se presente.

Nota bene, qualsiasi cambiamento tu faccia (tipo inserire un cavo jack) in fase Run del programma (quando sta girando) non verrà registrato, quindi devi chiuderlo e ri aprirlo con la periferica inserita. Esempio, se ho OBS Studio aperto e infilo il jack della mia consolle nel notebook, OBS non lo rileva, per rendere effettive le modifiche, con il jack inserito devo chiudere OBS e aprirlo nuovamente.

Obs studio notebook irig

Video

La risoluzione video di OBS Studio include tre parametri da impostare, la risoluzione di base e la risoluzione effettiva, quindi le dimensioni dello schermo in cui verrà restituita la registrazione.

Alcuni servizi quali Instagram richiedono risoluzioni specifiche per la trasmissione, quindi è importante adeguare questa risoluzione alle specifiche del servizio.

Nel valore FPS (Frame per secondo) ti consiglio di non superarare il valore 30 che è un valore standard accettabile per le dirette, ma anche per le comuni registrazioni, potrai personalizzarlo successivamente in base ai risultati che vuoi ottenere.

Come usare OBS Studio Let’s Go!

Salva le tue impostazioni dal tasto OK e iniziamo a lavorare su OBS Studio.

Scene

Iniziamo dal riquadro N.2 della prima figura, il riquadro delle Scene. Se tu volessi creare diverse scene dalla tua diretta, come ad esempio far vedere la consolle, oppure solo un deck, (quello con cui stai facendo il passaggio), oppure vuoi collegare un’altra web cam al tuo notebook e creare un’altra inquadratura, tipo la vista dall’alto, tramite la sezione Scene puoi farlo, in questo caso devi premere semplcemente sul tasto + e inserire un nome della scena che raffigura cio che inquadra quella scena, mettiamo il caso che tu voglia inquadrare solo il mixer, quindi chiamala Mixer. Adesso ti ritrovi due voci, nel pannello Scene: Scena e Mixer.

Se vuoi fare una semplice diretta e non hai esigenze di cambiare nulla, mantieniti sulla Scena principale.

Fonti o Sorgenti

Seleziona la voce Scena dalle scene e ritorniamo a lavorare sulla scena principale.

Le fonti indicano quello che devi usare nell’acquisizione di quella scena, se hai due webcam, usa la webcam del tuo notebook per la voce Scena (nelle Scene) e la webcam mobile per la voce Mixer (nelle scene), puoi anche usarle entrambe in una sola scena e dividerne le rispettive inquadrature nell’area di Output (N.1 nella figura).

Il riquadro Fonti è rappresentato dal riquadro N.3 nella prima immagine di questo articolo.

Per aggiungere una scena, devi cliccare sul pulsante + ti apparirà un elenco di tutte le sorgenti disponibili che possono far parte delle tue scene in uso.

Obs studio funzioni basi fonti sorgenti

Selezionando una qualsiasi fonte, ti apparià una finestra in cui tu dovrai inserire il nome di questa fonte, ovviamente un nome che più la rispecchia, tipo (webcam vista mixer o webcam generale) e scegliere tra eventuali opzioni.

Studiamo le fonti che più ci interessano

Dispositivo di cattura video

E’ ovviamente la fonte principale, da qui scegli la webcam del tuo notebook o altra periferica video collegata tipo webcam o una reflex stessa.

Dai un nome alla tua periferica e premi OK

Da qui ti apparirà una schermata in cui dovrai scegliere la tua webcam, interna o un eventuale webcam collegata dal menu di scelta Dispositivo.

Premi OK e vedrai la voce della tua webcam tra le fonti assegnata alla scena principale e la tua immagine o quello che proietta la webcam nel pannello Output, se cambi scena, Mixer nel nostro caso, non vedrai più nulla e il pannello Fonti rimane vuoto.

Cattura l’audio in ingresso

Anche questo parametro ti permette di scegliere la fonte audio in base alla scena, la procedura è analoga a quella del dispositivo di cattura video: Aggiungi la periferica, le dai un nome, oppure scegli la periferica dall’elenco sottostante e la ritrovi nel mixer audio.

E’ bene chiarire alcuni concetti sull’utilizzo delle fonti audio nelle dirette live:

  • Se tu crei contenuti basati esclusivamente sul trasmettere la tua musica in live, non devi aggiungere nessuna periferica, ti basta semplicemente aggiungere l’ingresso audio principale dalle impostazioni audio e mantenere questa linea su tutte le scene. In questo caso se hai un microfono è bene che tu lo colleghi al mixer della tua consolle e lo regoli dal tuo mixer fisico.
  • Se crei contenuti misiti o meglio hai una situazione in cui tu stai lavorando sul tuo mixato e da un’altra inquadratura hai uno speaker che parla e vuoi attivare i suoi interventi magari in fase di passaggio da un cambio scena in cui nel cambio scena hai l’inquadratura dello speaker che parla e il volume del mixato leggermente più basso.
    In questo caso se non puoi collegare il microfono al mixer potresti ovviare collegando il microfono secondario ad OBS Studio al notebook (se puoi, usando un mixer dedicato) aggiungendo entrambe le periferiche dalle fonti come nuova periferica senza impostarle però dalle impostazioni audio.

Se vuoi eseguire un lavoro professionale, ti consiglio tuttavia in questo caso di procurarti un mixer dedicato a cui colleghi l’uscita della tua consolle e il microfono, e dal mixer farai il collegamento al tuo notebook che farà semplicemente da regia. Ovviamente il mixer principale sarà gestito dallo speaker che alzerà e abbasserà il volume del tuo mixato manualmente (old school) quando lui parlerà, altrimenti dovrai trovare un mixer con il talkover o la funzione duck.

Obs studio consolle mixer fonico irig notebook

Accanto alle fonti vi sono due icone: una rappresentante un occhio che ti permette di visualizzare o meno quella fonte (o abilitarla o disabilitarla); mentre il lucchetto ti permette di bloccare il ridimensionamento o spostamento accidentale della fonte, ad esempio se per baglio clicchi sulla tua immagine con il mouse e trascini, la tua immagine potrebbe spostarsi o rimpicciolirsi per sbaglio, con il lucchetto la bolcchi sulla schermata di uscita output.

Mixer Audio

La sezione N.4 dalla figura principale relativa al mixer Audio, ti permette di gestire l’intensità delle fonti audio generali (impostate dalla sezione Audio delle impostazioni) e quelli inserite dalle Fonti della sezione Fonti (N.3 dalla figura principale), puoi regolare il volume delle singole fonti come in un banale mixer audio.

Se vuoi nascondere una fonte audio perchè non serve impostarla e quindi da intralcio, ti basta cliccare sul tasto destro sulla rotellina di destra e selezionare Nascondi.

Obs Studio funzioni base, Nascondi

Se hai sbagliato fonte o ti rendi conto di dover ripristinare quella fonte audio, devi andare con il tasto destro sul mixer audio e cliccare dal menu di scelta rapida su Mostra tutto.

OBS Studio funzioni base mixer audio

Transizioni di scena

La sezione N.5 della prima figura non ha bisogno di tante spiegazioni, si tratta degli effetti che vengono inseriti quando si fa il cambio scena, quindi passando dalla inquadratura Scena a Mixer al posto di avere un cambio crudo detto Taglio puoi scegliere una Dissolvenza, in questo caso puoi scegliere il tempo di transizione.

Controlli

La sezione N.6 della prima figura contiene 5 pulsanti di cui uno ti permette di uscire dal programma mentre un altro di accedere alle impostazioni, entrambi i tasti li conosciamo già.

Il tasto modalità studio invece, crea un interfaccia di output che ti consente di vedere la scena su cui andrai a fare il cambio scena in anteprima e la scena che si sta visualizzando in trasmissione, sembra un po’ come mixare.

Al centro di entrambe le interfacce hai un mixerino che ti consente il passaggio tra le due scene, ti sconsiglio di usare questa modalità per le dirette Live mixate.

Il pulsante Avvia la registrazione serve per attivare la registrazione del video e creare un file che salverai nel percorso indicato nelle impostazioni di uscita.

Il pulsante Avvia va premuto prima di andare in diretta, e in ogni caso va sempre premuto prima il pulsante Avvia, altrimenti la diretta non parte o vedrai uno schermo nero.

Il pulsante Avvia la Diretta manda la trasmissione sul flusso che hai impostato sulle impostazioni di trasmissione, ovviamente devi impostarlo, quindi dobbiamo fare un passo indietro.

Impostare le dirette

Ho lasciato questo parametro per ultimo (o quasi) per non creare confusione.

Le dirette vanno impostate a secondo del servizio su cui tu vuoi andare in diretta, ogni servizio ha delle impostazioni a se e dei parametri da inserire nelle apposite caselle, questi parametri li troverai nelle sezioni apposite, ad esempio sul servizio di streming di Youtube dalla sezione Streaming troverai i dati in questo modo

You tube dirette live streaming

I dati forniti dal servizio per lo streaming (URL del Server e chiave stream) dovranno essere immessi nelle due caselle presenti in Impostazioni → Dirette.

OBS Studio Dirette live streaming
In questo caso non hai bisogno della chiave del Server in quanto i servizi pre impostati hanno già il parametro configurato, ma la chiave è importante in quanto da un valore univoco.

Per capire come trasmettere invece su Instagram o su Facebook ho fatto degli articoli appositi.

Salviamo la registrazione

Dopo aver concluso la diretta possiamo salvare il nostro operato, ma anche dopo aver semplicemente registrato la nostra esibizione senza andare in diretta possiamo salvarla allo scopo di riprodurla nuovamente come diretta.

Per impostare le registrazioni, bisogna andare nella Impostazioni → Uscita come abbiamo già visto, e scegliere il percorso in cui salvare le registrazioni e il formato in cui le registrazioni verranno salvate, è possibile scegliere direttamente il formato MP4 o MOV, ma il formato più sicuro e il nativo MKV.

Una volta terminata la diretta, puoi cancellare la registrazione dal percorso in cui è stata salvata, o tenerla e quindi convertirla, per fare questo devi andare dal Menu File → Converti le registrazioni quindi se non trovi nulla, clicca sul simbolo dei tre puntini a fianco la casella e dal percorso in cui sono stati salvati i video, scegli il file mkv da convertire, quindi premi su Converti. Ti arriverà un messaggio di OK e quindi chiudi tutto, il file è disponibile sullo stesso percorso in cui risiede il file originale.

Obs studio convertire file mkv in file mp4
Advertisements
Looks like you have blocked notifications!
Condividi con i tuoi amici ;)
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
3 Novembre 2020

2 responses on "Come usare OBS Studio, funzioni base"

  1. Ciao Dario e complimenti per la tua pagina sempre interessante e all’avanguardia, la mia domanda è questa: avendo io un mixer con scheda audio integrata (Allen heath xone96), quando vado in obs ad impostare la sorgente audio in ingresso, nel menu a tendina mi da la sigla del mixer ma all’atto pratico non si sente nulla, è come se non lo riconoscesse!motivo?grazie mille

    • Ciao Mirko grazie per i compliemnti, prova a fare qualche controllo, prima di tutto controlla se hai installato l’ultima versione del driver, nel caso disinstallalo e reinstallalo, successivametne aggiorna all’ultima versione di OBS Studio. Quando selezioni la sorgente audio prova a selezionarla dal menu Fonti > Cattura audio all’ingresso e crea un profilo nuovo assegnando il nome del tuo mixer, successivamente selezionalo dall’elenco dei dispositivi audio attivi.
      Se tutto questo non dovesse funzionare fammi sapere, vediamo di trovare il rimedio opportuno.
      Un abbracco virtuale

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DarioPower.it©. All rights reserved. E' vietata la pubblicazione del contenuto anche parziale senza il consenso dell'autore.